In San Micheletto il grande cinema d’arte di Sky

Il genio italiano arriva sul grande schermo, grazie alla rassegna dedicata al cinema d’arte firmata da Sky. Le ricchezze del patrimonio artistico, quelle che hanno contribuito a rendere celebre l’Italia in tutto il mondo, saranno dunque protagoniste assolute, per la prima volta, di un racconto innovativo, coinvolgente e che si avvale delle più innovative tecniche cinematografiche. Le proiezioni – che coinvolgeranno Caravaggio, Raffaello, san Pietro e le basiliche papali, gli Uffizi ed i musei Vaticani – verranno proposte tra il 19 ed il 22 aprile, nell’auditorium san Micheletto e nella chiesa di san Franceschetto.

Per parlare di tutto questo, oggi (19 aprile) alla cappella Guinigi, sono intervenuti Marcello Bertocchini ( presidente della Fondazione Cassa di risparmio di Lucca, ente che sostiene l’iniziativa) e Cosetta Lagani (direttore artistico Cinema d’arte Sky). “Queste proiezioni – commenta Bertocchini – nascono per arricchire ed integrare la mostra inserita nel programma del Lucca Film Festival. La nostra adesione all’iniziativa è stata entusiastica e spontanea, anche perché riusciamo a portare nelle strutture della fondazione una rassegna la cui qualità è già universalmente riconosciuta. Un plauso particolare – conclude – va alle forze creative nate sul territorio, che hanno consentito anche quest’anno un’altra importante edizione della rassegna Lucca Film festival ed Europa cinema”.
Una sinergia, quella tra Fondazione Crl e Sky cinema d’arte, che anche per Lagani ha rappresentato la cartina di tornasole dell’evento: “Ringraziamo la Fondazione, il Lucca film festival, Europa cinema e la fondazione Ragghianti. Tutti questi soggetti, collaborando con noi, ci hanno permesso di portare qua a Lucca un evento unico. Qui, infatti, proietteremo tutti e 5 i film fino ad oggi prodotti: dal 2013, infatti, Sky ha creduto fortemente in questa innovativa forma di dialogo culturale, che sta avendo ottimi riscontri. Si tratta di un’esperienza di forte impatto visivo ed emotivo che, in questi anni, ha attratto più di 850mila spettatori nei cinema di 60 paesi nel mondo. In questo senso, la nostra proposta è riuscita quasi sempre ad attestarsi al primo posto al botteghino, anche davanti ad enormi blockbuster: significa che, se comunicato bene, il patrimonio artistico italiano non ha rivali, dal punto di vista dell’interesse suscitato”.
Il primo appuntamento con la rassegna è per questa sera (19 aprile) quando, alle 20 (a san Micheletto) verrà proiettato il documentario Caravaggio – l’Anima e il sangue, il più recente dei successi Sky, coprodotto con Magnitudo film e distribuito da Nexo digital. L’iniziativa riproporrà, dunque, una proiezione che ha attirato nelle sale oltre 170mila spettatori.
Dal 20 al 22 aprile, invece, la rassegna si si sposta nella chiesa di san Franceschetto, per una completa retrospettiva sul cinema d’arte Sky, con quattro proiezioni al giorno, dalle 9 del mattino. I film proposti ogni giorno, in particolare, saranno quelli relativi a Firenze e gli Uffizi. Viaggio nel cuore del rinascimento, Raffaello – il principe delle arti, Musei Vaticani – Tra cielo e terra e San Pietro e le basiliche papali di Roma. Il prossimo e attesissimo progetto di Sky cinema d’arte? Sarà legato alla figura di Michelangelo Buonarrotti: il film è pronto ad uscire già in estate.
Il programma delle proiezioni nel dettaglio. Primo appuntamento, si diceva, già stasera (19 aprile), alle 20, nell’auditorium San Micheletto, con Caravaggio – l’anima e il sangue. Il più recente dei successi Sky, coprodotto con Magnitudo Film e distribuito da Nexo Digital, verrà proiettato in un unico spettacolo per una serata-evento preceduta da un incontro con la sceneggiatrice Laura Allievi e con Cosetta Lagani, Direttore Artistico Cinema d’Arte Sky.
Un’iniziativa che riporta sullo schermo il film d’arte dei record, applaudito nelle sale cinematografiche italiane da oltre 170mila spettatori, classificatosi così come il documentario d’arte più visto di sempre nei cinema del nostro paese. Da giovedì 20 a domenica 22 aprile in S. Franceschetto verranno proposti quattro titoli verranno proiettati nei tre giorni a orari sempre differenti, in modo da facilitare la fruizione ad un pubblico ampio e variegato che, nelle sessioni mattutine di venerdì e sabato, vedrà protagoniste le scuole.
Il Cinema d’Arte Sky è un dialogo inedito, innovativo, emozionale e autorevole tra arte, cinema e tecnologie più evolute. Nato nel 2013 con Musei Vaticani 3D, cui sono seguiti Firenze e gli Uffizi. Viaggio nel cuore del Rinascimento (vincitore del Nastro d’Argento), San Pietro e le Basiliche Papali di Roma (in occasione del Giubileo Straordinario della Misericordia), Raffaello – Il Principe delle Arti (che ha visto coinvolti Flavio Parenti, Angela Curri ed Enrico Lo Verso), il suddetto Caravaggio, l’Anima e il Sangue e il prossimo film in uscita Michelangelo – Infinito (con Enrico Lo Verso nel ruolo di Michelangelo Buonarroti e Ivano Marescotti in quelli di Giorgio Vasari): tutti film acclamati da pubblico e critica, che si sono classificati sempre ai primi posti del box office nazionale e sono stati distribuiti nei cinema di 60 paesi del mondo, raggiungendo ad oggi oltre 850mila spettatori.
I film sono impreziositi dalla consulenza scientifica e gli interventi di celebri storici ed esperti d’arte, tra cui Antonio Paolucci, Antonio Natali, Claudio Strinati, Vincenzo Farinella, che consentono di coniugare narrazione cinematografica avvincente e di grande impatto visivo, innovazione e veridicità scientifica, proponendo un format che sta modificando le modalità di fruizione e divulgazione della nostra storia artistica in Italia e nei cinema del mondo.
L’ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento posti. Per prenotazioni da parte delle scuole è necessario comporre il numero telefonico 329.6740444. Tutte le informazioni su luoghi e orari delle proiezioni sono sul sito www.fondazionecarilucca.it.

Paolo Lazzari

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.