A Villa Bottini torna l’artigianato d’eccellenza con Fashion in Flair

Dal 21 al 23 settembre, Villa Bottini apre le porte alla settima edizione di Fashion in Flair, la mostra mercato dedicata all’artigianato d’eccellenza, con oltre 120 selezionati espositori provenienti da tutta Italia. Alto artigianato, moda, arte e prelibatezze del gusto, si danno appuntamento a Lucca, nello splendido giardino e nelle nobili ed eleganti sale di Villa Bottini, residenza cinquecentesca nel cuore della città, che per tre giorni, si trasformerà in una delle più importanti vetrine per le eccellenze dell’artigianato italiano.

Promossa dall’associazione culturale Eccellenti maestrie, con il contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca, e patrocinata da Regione Toscana-consiglio regionale, Provincia e Comune di Lucca, Cna Lucca, Confcommercio Lucca e Massa Carrara e Confartigianato Imprese Lucca, Fashion in Flair riconferma, anche quest’anno, la volontà di difendere la tradizione artigiana e favorire lo sviluppo del Fatto a mano in Italia. L’iniziativa è stata presentata oggi a Firenze, a Palazzo del Pegaso (sede del Parlamento della Toscana), da Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale della Toscana; Marco Stella, vicepresidente del consiglio regionale; Valentina Mercanti, assessore alle Attività Produttive del Comune di Lucca; Elisa Bianchi, presidente dell’associazione culturale Eccellenti Maestrie; Ilaria Mari, direttore artistico Fashion in Flair; Rodolfo Pasquini, direttore Confcommercio Lucca e Massa Carrara. 
“Si tratta di una manifestazione importante dal punto di vista economico e culturale – ha detto Stella – che è giunta alla settima edizione, e si è conquistata un posto di primo piano nel panorama toscano e nazionale. Un’iniziativa di valorizzazione del territorio e delle attività artigianali, un luogo principe di scambio di esperienze, arricchito da tutta una serie di attività collaterali. Si tratta di un evento in cui sono concentrate maestrie e gusto, capace di raccontare il nostro paese attraverso abiti e accessori moda, gioielli e bijoux, beauty care, complementi d’arredo, artigianato, arte e food. Un concentrato di saperi, rigorosamente Made in Italy. Noi mettiamo a disposizione il consiglio regionale, la casa di tutti i toscani, e siamo orgogliosi di dare una vetrina a questa tre giorni, che ci auguriamo possa continuare a crescere”.
Il presidente Giani ha evidenziato l’importanza di “un evento che valorizza l’artigianato di qualità e le tante ditte e botteghe artigiane che costituiscono l’ossatura della nostra economia. Un evento molto atteso dal pubblico lucchese, e non solo, pieno di colori, profumi e allegria, dove creatività e capacità manuali degli artigiani italiani si manifestano in un’ampia scelta di prodotti fatti a mano. Complimenti quindi agli organizzatori e alle varie realtà istituzionali che hanno dato vita a questa manifestazione, che va avanti da sette anni”.  
In uno scenario suggestivo che farà da cornice alle creazioni di 124 artigiani italiani, gli ospiti avranno la possibilità di ‘scoprire’ ed acquistare abiti ed accessori moda eleganti, ricercati ed esclusivi, dove alla dimensione artigianale del lavoro, si affianca l’utilizzo di tessuti e materie prime di alta qualità. Ampio spazio anche a gioielli e bijoux, tra tradizione e sperimentazione, rappresentativi di un vero e proprio excursus tra materiali, forme e colori. Per la casa, complementi d’arredo ricercati e dal design innovativo, dove la tradizione lascia aperta la porta a esperimenti di recupero e di reinterpretazione del vintage. E ancora, opere d’arte da parete, dalla pittura al collage, dalle stampe antiche alle tecniche miste che regalano ai visitatori frammenti d’arte e bellezza. Per la cura della persona, cosmetici e fragranze ottenuti dalla lavorazione di materie prime naturali e di alta qualità. Ricchissima anche l’area food con gli ‘artigiani del gusto’: gelati artigianali che propongono gusti ed abbinamenti inusuali ed alternativi, pasticceria e prodotti da forno salati, tradizionali e non, e piccole preparazioni culinarie da assaggiare in versione street food.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.