Ossessione demoniaca, convegno a Palazzo Ducale

Martedì (25 settembre) alle 21 a ingresso gratuito a Lucca presso in Sala Tobino di Palazzo Ducale si terrà la conferenza La patologia ossessiva compulsiva e l’ossessione demoniaca. Inserita nel calendario del Settembre Lucchese, in collaborazione con l’amministrazione provinciale di Lucca ed organizzata dal Centro di terapia strategica, vedrà la partecipazione del professor Giorgio Nardone – fondatore e drettore del Cts di Arezzo, del padre Raffaele Talmelli – psichiatra e sacerdote esorcista della diocesi di Siena – e di padre Guidalberto Bormolini, monaco e antropologo che si occupa di accompagnamento spirituale dei morenti.

Idee e comportamenti ossessivi possono presentarsi in alcune fasi della nostra vita. I dati riportano che il 90 per cento degli adulti ha sperimentato l’improvvisa irruzione nella propria mente di idee assurde e pericolose. La vera e propria patologia, però, si innesta quando cominciamo a dar loro troppo risalto ed a combatterle in modo inappropriato. Il più pericoloso di questi tentativi è di scambiare un disturbo ossessivo-compulsivo per una possessione diabolica e provare a spiegarlo ed a risolverlo chiamando in causa l’intervento di occulte forze malefiche. Uomini di chiesa e psicoterapeuti sono particolarmente interessati ad evitare questa confusione. Il dibattito della conferenza è ispirato dalla volontà di fare chiarezza e distinguere questi due importanti fenomeni. Introdurrà Emanuela Giannotti psicoterapeuta ufficiale del Centro di terapia strategica a cui rivolgersi per ulteriori informazioni (347.7705359 – www.terapiabrevestrategicalucca.it).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.