4 novembre, tutto pronto per le celebrazioni a Lucca

Si terranno domenica (4 novembre), a Lucca, le celebrazioni del giorno dell’unità nazionale, giornata delle forze armate, festa nazionale. La cerimonia, organizzata dalla Prefettura di Lucca, dalla Provincia, dal Comune di Lucca e dalle associazioni combattentistiche patriottiche e d’arma, avrà luogo, a partire dalle 9, nel Cortile degli Svizzeri di Palazzo Ducale.

In coincidenza con il centenario della fine della prima guerra mondiale sono proposti, dal 31 ottobre al 4 novembre, una serie di allestimenti, mostre e ricostruzioni sceniche rievocative della Grande Guerra a Palazzo Ducale, a cura dello stato maggiore dell’esercito e delle quattro forze armate, che saranno presenti nello stesso cortile con propri stand. Si inizierà con lo schieramento del reparto di formazione, l’ingresso dei gonfaloni dei Comuni e dei làbari delle associazioni, gli onori, l’alzabandiera e la deposizione di una corona al monumento ai caduti nello stesso cortile. Il programma proseguirà con la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica da parte del prefetto di Lucca Maria Laura Simonetti, a cui seguiranno gli interventi istituzionali del sindaco di Lucca Alessandro Tambellini e del presidente della Provincia Luca Menesini. L’orazione ufficiale sarà affidata al cavalier ufficiale Gino Franchi dell’associazione nazionale mutilati e invalidi di guerra. Concluderà le celebrazioni la messa, che sarà officiata alle 10,30 nella chiesa di San Paolino. La cerimonia avrà l’accompagnamento del corpo musicale Giacomo Puccini di Nozzano Castello e saranno presenti giovani studenti lucchesi anche per una lettura in tema. Nell’occasione il museo del Risorgimento di Cortile degli Svizzeri sarà aperto dalle 11,30 alle 17,30. La cittadinanza è invitata a partecipare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.