Le donne nella guerra civile spagnola, convegno all’Agorà

Nell’ottantesimo anniversario dello scioglimento delle Brigate Internazionali che combatterono in Spagna per la Repubblica contro i franchisti – sostenuti dall’Italia fascista e dalla Germania nazista – si terrà a Lucca sabato (10 novembre) alle 17,30 un incontro presso la sala corsi del Centro culturale Agorà. Promotori dell’evento l’associazione toscana Volontari della Libertà, l’associazione Historica Lucense e Tralerighe libri.

L’evento affronterà il ruolo della donna durante il conflitto ricordando le immani violenze compiute nei loro confronti da entrambi gli schieramenti. I lavori saranno introdotti dalla relazione di Simonetta Simonetti dal titolo Donne in guerra, seguito poi dall’intervento di Bruno Giannoni autore del libro Le stelle su Madrid, presentato da Marco Vignolo Gargini. Letture di alcune pagine dal libro saranno a cura dell’attrice Sandra Tedeschi. Coordinerà Andrea Giannasi.
Solamente durante la guerra civile spagnola, combattuta tra il 1936 e il 1939, gli uomini e le donne da ogni paese del mondo seppero fare fronte comune al fascismo. Le Brigate Internazionali non erano solamente unità di combattimento, ma veri laboratori politici, sociali, culturali. In questo contesto storico Bruno Giannoni ambienta il libro Le stelle su Madrid, un vero e proprio percorso durante il quale il protagonista sceglie di essere un cittadino del mondo, pronto a lottare contro le ingiustizie e le sopraffazioni, scoprendo che la guerra civile spagnola fu guerra combattuta da moltissime donne.
Con altri andrà in Spagna perché lì, il 17 luglio 1936, iniziò realmente il secondo conflitto mondiale. Ernest, l’ingles, combatte i falangisti di Franco sostenuti dai fascisti italiani e dai nazisti tedeschi, e lo fa mettendo in campo tutto se stesso, insieme a Maria.
Insieme ad anarchici, comunisti, socialisti, trotskisti, uomini e donne sognano un mondo migliore, più giusto innamorandosi della libertà. Saranno alla fine le stelle e le barricate di Madrid i testimoni della storia di Ernest, l’ingles e di Maria, uniti come molti altri da una guerra civile che fece migliaia di morti in entrambi i campi e che fu solo il primo grande terribile palcoscenico della tragedia che in pochi anni sconvolse l’Europa intera.
Tralerighe è una casa editrice indipendente italiana nata a Lucca nell’autunno del 2013. Fa parte di un gruppo composto da altri marchi editoriali, festival letterari, giornali, premi e contenitori culturali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.