Ai vivai Favilla concerto a favore delle donne vittime di violenza

La musica gospel a favore di una buona causa. Avrà una finalità benefica il concerto del Canticum Novum Gospel Choir che sabato (8 dicembre) alle 21,30 salirà sul palco di GreenheArt, l’emotional space dei Giardini Marino Favilla. L’ingresso sarà a offerta libera a favore del Centro anti violenza associazione Luna Onlus di Lucca, che dal 1999 opera a sostegno di donne vittime di violenza e dei loro figli.

La serata sarà introdotta da Veio Torcigliani e a presentare le attività dell’associazione ci saranno Francesca Sacchelli, operatrice del centro antiviolenza, e Federica Ponziani, responsabile delle Case Rifugio.
Ad esibirsi col suo repertorio di brani spiritual e gospel, soprattutto questi ultimi tratti per buona parte dal repertorio del Brooklyn Tabernacle Choir di New York, sarà il Canticum Novum Gospel Choir, attivo dal 1991 e oggi diretto da Marco Dal Pino con Tiziano Mangani al piano e Andrea Giampaoli alle percussioni. Nato da un gruppo di amici appassionati di musica e canto, e inizialmente chiamato Canticum Novum, il coro si era indirizzato verso i canti liturgici sotto la guida di Don Piero Ciardella, registrando anche una raccolta di canti per la liturgia dal titolo Tu mi conosci. Successivamente vennero aggiunti al repertorio brani spiritual e gospel delle chiese protestanti nordamericane. Questo portò alla modifica del nome del gruppo in Canticum Novum Gospel Choir e con tale nome il gruppo si è esibito in concerti e rassegne in tutta Italia, ospitando negli ultimi anni vari cori gospel americani. A partire dal 2017, a seguito della rinuncia del direttore Don Piero Ciardella, è subentrato alla direzione Marco Dal Pino, già facente parte del coro fin dai primi anni e adesso impegnato a continuare l’opera svolta dal suo predecessore.
Altro appuntamento originale e curioso si terrà domenica (9 dicembre) alle 16 a GreenheArt, l’emotional space dei Giardini Marino Favilla, con Playtronica. Le piante prendono vita al ritmo di musica. Un pomeriggio alternativo per intrattenere i bambini con un workshop interattivo guidato da Luca Guarducci che riuscirà a far suonare frutta e verdura attraverso Playtronica, una piattaforma che funziona con materia viva o conduttori di elettricità. Mele, banane, arance, limoni, peperoni, cavoli, sedani, zucchine e melanzane prenderanno così magicamente vita, dando luogo a esperienze musicali interattive che per i più piccoli saranno occasione di apprendimento e divertimento. La partecipazione è a ingresso libero.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.