Quantcast

Guitar Festival, al Boccherini concerti e masterclass

Concerti, eventi e masterclass. E’ una settimana ricca di appuntamenti quella che l’Istituto superiore di studi musicali Boccherini si prepara a vivere, ancora nel segno della chitarra classica con il Guitar Festival i suoi ospiti internazionali. Dieci gli eventi che si succederanno tra giovedì 21 e venerdì (22 marzo), con concerti, masterclass, seminari e una mostra di liuteria. A curare le masteclass saranno i Maestri Tilman Hoppstock, docente all’Akademie für Tunkunst-Darmstadt (Germania), uno dei più grandi interpreti della sei corde in attività, Franz Halasz, professore dell’Università di Monaco di Baviera, e Petra Polàčková, giovane ma già affermata musicista ceca.

Oltre alle masterclass, nella giornata di giovedì tre rinomati liutai esporranno i loro strumenti nelle sale dell’Istituto: si tratta di Lukas Milani, Santo Vruna e Jacopo Giussani. A partire dalle 18, i tre artigiani daranno la possibilità ai musicisti di provare le loro chitarre.
Alle 21, all’auditorium Boccherini, concerto di Petra Polàčková, che si esibirà con una particolarissima chitarra romantica a nove corde (replica di Jan Tuláček) e una chitarra classica di Domingo Esteso (Madrid 1923, cortesia di Gabriele Lodi). Polàčková eseguirà musiche di Johann Sebastian Bach, Sylvius Leopold Weiss e Manuel Ponce.
Venerdì (22 marzo) alle 21, all’auditorium del conservatorio, il quarto appuntamento con la “maratona bachiana”, che quest’anno rappresenta il fil rougedel Guitar Festival. Il concerto vedrà protagonisti Ana Čižmek, Stefano Vivaldini, Francesca Costanza, Roberta Gennuso, Alejandra Moreno Núñez, Andrés González Nájera, Lucía Guerra, Mónica Maldonado, Marco Tomatis, Riccardo Guella, Gabriele Lanini e Chiara Festa, tutti allievi dell’Istituto Boccherini. I giovani musicisti eseguiranno musiche di Bach e Castelnuovo-Tedesco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.