Il suono come relax, al Foro Boario il laboratorio di Sound healing

Il suono come parte della vita è il nome e l’essenza del laboratorio che si terrà sabato (13 aprile) al centro del riuso creativo del Foro Boario. In programma ci sono argomenti come la fisica del suono, la risonanza, gli effetti del suono sul corpo e la mente e la tecnica dell’humming. Un breve viaggio nel Sound healing. Il laboratorio avrà anche una parte pratica con l’autocostruzione di piccoli strumenti per il benessere personale.

A condurre l’esperienza Fabrizio Salvetti, laurea in pedagogia e un percorso specifico di formazione nel campo del suono per il benessere. Disciplina i cui consensi sono in crescita, il Sound healing comprende tutte quelle tecniche che utilizzano il suono nella sua purezza, per indurre stati psicofisici di rilassamento. “Il suono, complesso e ricco di armoniche, tipico di strumenti come i gong e le campane tibetane, non è riconducibile a una struttura melodica – spiega Salvetti – arriva al cervello in maniera destrutturata e induce la formazione di nuove sinapsi. L’effetto fisico del suono arriva in profondo, andando a sollecitare le cellule con un vero e proprio massaggio. Pur non trattandosi di una disciplina annoverata fra quelle mediche, il lavoro con il suono è oggetto di attenzione da parte del mondo accademico, come testimoniano sia le esperienze milanesi di trattamento per coloro che son affetti dalla malattia di Alzheimer, sia il lavoro di Carlo Ventura dell’Università di Bologna, sia alcune pubblicazioni scientifiche. Non mancano le sperimentazioni con bambini e piante. In ogni caso un bagno di suoni è una splendida esperienza di relax e contatto con sé stessi”. L’evento durerà circa tre ore ed è solo una delle tante proposte di Grossomodo per la stagione primaverile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.