Bicentenario Maria Luisa di Borbone, studenti a Palazzo Ducale

Studenti in visita alle sale del Quartiere di Parata di Palazzo Ducale e in quelle della Prefettura di Lucca. Protagonisti gli studenti del Liceo scientifico Vallisneri di Lucca che partecipano al progetto Bicentenario Maria Luisa di Borbone, infanta di Spagna, regina d’Etruria, duchessa di Lucca, promosso dall’Ufficio scolastico territoriale di Lucca e dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca.

L’iniziativa, cui ha partecipato la classe terza B (indirizzo ordinario) del liceo scientifico, accompagnata dal professor Franco Maffei, s’inserisce nell’ambito delle attività di formazione destinate agli studenti e che hanno come oggetto la figura di Maria Luisa di Borbone, i luoghi e i monumenti a lei legati: a Lucca, Viareggio, e Capannori.
L’obiettivo è quello di fornire agli insegnanti e agli studenti strumenti di lavoro per la progettazione e la realizzazione di un’apposita applicazione digitale, volta a facilitare la conoscenza dei beni storici ed artistici del territorio provinciale.
Gli studenti hanno visitato le sale di rappresentanza della sede prefettizia, il Quartiere di Parata del Palazzo, la Palazzina nuova e gli appartamenti dei sovrani guidati da personale della Provincia di Lucca e della Prefettura che ha illustrato la storia del palazzo, consentendo loro di approfondire tutti gli aspetti necessari al completamento del percorso di formazione.
Tra le sale visitate anche quelle del percorso olfattivo nel teatrino di Elisa, l’esposizione sensoriale dedicata a Elisa Bonaparte Baciocchi e Maria Luisa di Borbone ideata da Simonetta Giurlani Pardini e promossa dall’Associazione Napoleone ed Elisa: da Parigi alla Toscana di cui è presidente Roberta Martinelli.
Giovedì (11 aprile) le visite guidate alle scolaresche superiori saranno replicate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.