Quantcast

Storia e cultura, a palazzo Santini la conferenza sui ‘Libri che bruciano’

Raccogliere la sfida della Giornata del libro e della lettura e parlare di storia. Giovedì (9 maggio) alle 18 nella sala del Consiglio comunale ci sarà una conferenza di Marco Paoli dal titolo Libri che bruciano. Celebri roghi di biblioteche e l’incendio della biblioteca pubblica di Lucca il 30 novembre 1822. L’incontro sarà preceduto e introdotto dai saluti del presidente del Consiglio comunale Francesco Battistini, del sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, del presidente del Club Unesco di Lucca e dell’Accademia lucchese di lettere scienze e Arti Raffaello Nardi.

“Sono molto contento di ospitare a palazzo Santini un evento di questa portata – dichiara Battistini -. Evento che si propone di dispensare cultura, quella cultura che è di fondamentale importanza per superare incertezze e paure, come recita la dichiarazione Unesco. La cultura e la conoscenza unico antidoto ai mali del nostro tempo”. Marco Paoli, direttore della rivista Rara Volumina dedicata al libro di pregio e illustrato, esperto di biblioteconomia e grande conoscitore di storia del libro parlerà quindi di libri distrutti per volontà o casualità e di un episodio poco noto della storia cittadina. Il rogo datato 30 gennaio 1822 della biblioteca pubblica. “ I volumi distrutti furono circa diecimila e fra questi le opere più pregiate e preziosi manoscritti”, si legge in una cronaca dell’epoca. Episodio che Paoli ricostruirà sulle orme dell’articolo uscito sull’ultimo numero della rivista edita da Pacini Fazzi che per l’occasione verrà donato ai partecipanti interessati. “Il libro e la lettura – si legge sul sito dell’Unesco – rappresentano un mezzo di approfondimento e di conoscenza, sono strumento di informazione e di apprendimento culturale, entrambi oggi indispensabili per superare le incertezze e le precarietà legate alla paura della globalizzazione, del cambiamento e del diverso”. E il Club Unesco di Lucca si abbina quest’anno insieme al Comune di Lucca all’Accademia lucchese di lettere scienze e arti per parlare di storia di roghi di libri, roghi voluti o casuali, roghi che distruggono sapere e bellezza.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.