Diritti gay, inaugurata mostra su moti Stonewall

Tante persone hanno partecipato ieri pomeriggio (29 giugno), nel chiostro dell’Agorà, alla cerimonia di inaugurazione della mostra fotografica che ricorda i cinquant’anni dai moti di Stonewall: le manifestazioni che a New York avviarono le rivendicazioni di gay, lesbiche e transessuali contro le discriminazioni, che allora erano fortissime.

Fino al 13 luglio, infatti, il chiostro ospiterà la mostra fotografica Stonewall 1969. La rivolta, dove tutto ebbe inizio, curata da Andrea Zucchini. L’iniziativa è promossa dall’associazione LuccAut, insieme al Comune di Lucca e al gruppo Arcigay Orlando di Brescia, e rientra negli eventi ufficiali del Toscana Pride 2019.
All’inaugurazione hanno partecipato, tra gli altri, il referente del sindaco di Lucca per i diritti Daniele Bianucci, l’assessora alle politiche di genere e alla continuità della memoria storica Ilaria Vietina e l’assessore alla cultura Stefano Ragghianti.
La mostra fotografica, (gratuita, libera e aperta a tutti) sarà visitabile durante l’orario di apertura della struttura bibliotecaria, fino a sabato 13 luglio compreso: lunedì dalle 15 alle 19,30; da martedì a venerdì, dalle 9 alle 19,30, sabato, dalle 9 alle 13,30.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.