San Paolino, tre giorni di feste e rievocazioni

Tre giorni di celebrazioni e rievocazioni storiche. È ormai tutto pronto per le celebrazioni di San Paolino, patrono della città. Da giovedì (11 luglio) a sabato (13 luglio) tanti gli appuntamenti in programma per I giorni di San Paolino, realizzati in particolare con la collaborazione delle realtà associative la Compagnia balestrieri di Lucca, l’associazione Sbandieratori e musici di Sant’Anna, l’associazione Contrade di San Paolino, Historica Lucense, il comitato di San Paolino e l’Arcidiocesi di Lucca.

La sera di giovedì (11 luglio) per le vie del centro storico si terrà la luminara, rievocazione del corteo che nel 1100 accompagnò la salma del Santo dal luogo del ritrovamento all’attuale Basilica. Alle 18,30 in piazzale Verdi cinque salve di artiglieria storica, a cura di Historica Lucense, saluteranno l’inizio della luminara; alle 21 partirà il corteggio storico per raggiungere piazza San Martino dove, alle 21,30, è prevista l’esibizione a cura di Contrade San Paolino. Seguirà, alle 21,45, l’estrazione dell’ordine di tiro per il tradizionale Palio di San Paolino. Alle 22,30, sul sagrato della Basilica di San Paolino, si svolgerà la Preghiera per la Città, la benedizione dei balestrieri, del palio e di tutti i gruppi storici partecipanti. Concluderà la serata una cena in costume storico nel chiostro del Centro culturale Agorà in piazza dei Servi.
Venerdì (12 luglio), la giornata celebrativa si aprirà alle 10,30 nella Basilica di San Paolino con il Solenne Pontificale presieduto dall’arcivescovo Paolo Giulietti. Saranno presenti i sindaci dei Comuni dell’Arcidiocesi e, durante la celebrazione, il sindaco di Lucca offrirà il cero votivo mentre il primo cittadino di Borgo a Mozzano offrirà l’olio per la lampada che arderà per tutto l’anno in onore di San Paolino.
Alle 12, come da tradizione, Historica Lucense, effettuerà lo sparo a salve di 12 colpi di artiglieria storica dalla cannoniera destra del Baluardo San Donato. Nel pomeriggio, dalle 15 alle 18, il picchetto d’onore sarà presente nella Basilica di San Paolino dove, alle 18, verrà celebrata la Santa Messa.
Alle 20,30 inizierà la preparazione al Palio, organizzato dall’amministrazione comunale con l’indispensabile collaborazione della Compagnia Balestrieri di Lucca, l’associazione Sbandieratori e musici di Sant’Anna, l’associazione Contrade di San Paolino, dedicato al patrono. I corteggi storici partiranno dalle rispettive sedi verso piazza San Martino dove, alle 21,30, si svolgerà la tradizionale gara di tiro con la balestra disputata tra i tiratori dei terzieri cittadini secondo l’antico regolamento del 1443.
Sabato (13 luglio), dalle 11,30 alle 13 e dalle 18,30 alle 20 alla piattaforma di San Frediano Historica Lucense proporrà ripetute salve di artiglieria storica e, nel sotterraneo, sarà visitabile l’esposizione di pezzi di artiglieria, armi e oggetti d’epoca; l’iniziativa verrà ripetuta anche domenica (14 luglio).
Alle 20,30 partirà da piazzale Verdi il Corteo storico organizzato dall’associazione Sbandieratori e Musici Città di Lucca. Alle 21,30 in piazza San Martino il pubblico potrà assistere al suggestivo spettacolo della parata di bandiere in onore di San Paolino.
Rientra nel programma della giornata di sabato anche la messa a San Martino in Vignale, alle 21, presieduta dal vescovo Giulietti nel ricordo di fratel Arturo Paoli nel quarto anniversario della sua morte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.