Puccini World Festival, quattro giorni di grande musica

Quattro giorni di grande musica, destinati ad imprimere un segno profondo nella vita culturale della città: il Puccini World Festival torna a Lucca – dal 12 al 15 settembre – con un’edizione, quella 2019, densa di appuntamenti musicali imperdibili.
Concerti ed eventi che nascono in corrispondenza della settimana di Santa Croce e che sono stati organizzati dal Puccini e la sua Lucca festival in collaborazione con Starcontent Ltd, Orchestra Filarmonica di Lucca, Puccini Music Foundation e con il supporto di Fondazione Crl, Fondazione Banca del Monte di Lucca e del Comune di Lucca.

Il festival quest’anno si articola su 4 concerti speciali, a partire dal 12 settembre, con la serata inaugurale nella chiesa di santa Maria dei Servi, dove – alle 21,15 – l’orchestra filarmonica di Lucca diretta da Andrea Colombini, presidente del Festival e direttore principale dell’orchestra – eseguirà l’integrale delle suite da Musica sull’acqua di George Frederic Handel, uno dei capolavori più belli ed amati della storia della musica, denso di straordinarie melodie che resero ancora più popolare a suo tempo il grande autore tedesco naturalizzato inglese.
Un’occasione, dunque, per proporre tutte e tre le suites che nel 1717 vennero eseguite a Londra, su chiatte che navigavano lungo il Tamigi accompagnando la barca Reale (con a bordo Re Giorgio I d’Inghilterra) durante un viaggio notturno sul fiume. A seguito e a chiusura del concerto, la Sarabanda di George Frederic Handel, nella versione orchestrale, che fu scelta da Stanley Kubrick come colonna sonora del suo capolavoro cinematografico, Barry Lyndon.
Si prosegue il 13 settembre con il Gala lirico per la vigilia della Santa Croce (alle 19 nella Chiesa di San Giovanni), dove i solisti del festival, accompagnati dal maestro Diego Fiorini al pianoforte, eseguiranno una selezione di capolavori pucciniani.
Il 14 settembre sarà poi la volta del tradizionale gala lirico della Santa Croce (alle 21,15, nella Chiesa dei servi): il concerto – uno dei momenti più attesi di questa edizione 2019 – vedrà la presenza di un nutrito stuolo di solisti (tra cui i tenori Giovanni Cervelli e Simone Frediani ed i soprani Debora Vincenti, Bianca Barsanti e Li Guoling) nonché del coro lirico della Versilia e dell’orchestra Filarmonica di Lucca (circa 120 esecutori nel complesso) che, diretti da Andrea Colombini, eseguiranno arie, duetti, intermezzi ed ouvertures tratti dal grande repertorio lirico, da Puccini a Verdi, da Mascagni a Leoncavallo, da Wagner a Mozart.
Una tradizione che si ripete per il nono anno – quella del gran gala lirico della Santa Croce – per celebrare il giorno più importante per Lucca e per i lucchesi, e che il festival vuole dedicare idealmente al nuovo vescovo di Lucca, monsignor Paolo Giulietti, che da sempre ha manifestato anche pubblicamente grande amore per le musiche di Giacomo Puccini, che costituiranno buna parte del programma del gala lirico.
Si chiude il 15 settembre (alle 21,15 alla chiesa dei Servi) con il gala lirico sinfonico finale sempre con la Filarmonica di Lucca diretta da Andrea Colombini, questa volta impegnata in una prima parte che vedrà l’esecuzione di ouverture e arie dai capolavori operistici di Wolfgang Amadeus Mozart (con la partecipazione del mezzosoprano Isabella Messinese, del tenore Marco Mustaro e del baritono Michele Pierleoni), con musiche tratte da Don Giovanni KV 527 e Le nozze di Figaro KV 492. La seconda parte del concerto sarà invece totalmente dedicata a Ludwig Van Beethoven, con l’esecuzione della Sinfonia numero 5 in Do minore.
L’ingresso per tutti i concerti sarà gratuito per i residenti a Lucca ed in Provincia. I posti sono limitati per ogni concerto a causa delle già molte presenze confermate al festival: tra di esse, particolarmente gradite, si annoverano anche quelle di un ricco numero di soci del Travellers’ Club di Londra, in delegazione al Festival, oltre a quella del chairman del Lansdowne Club di Londra, Michael Dixon, anch’egli presente insieme a soci del prestigioso club londinese. Si consiglia dunque la prenotazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.