Il Giappone torna protagonista a Murabilia

E’ tutto pronto per il via domani (6 settembre) con inaugurazione prevista alle 12, alla diciannovesima edizione di Murabilia, la mostra mercato di giardinaggio che anima le Mura di Lucca fino a domenica (8 settembre). Confermati gli ospiti internazionali e gli eventi, per un programma che si presenta il più ricco di sempre, grazie all’impulso dato alla manifestazione da Lucca Crea srl, la società del Comune che organizza il festival Lucca Comics & Games e gestisce il Polo Fiere, da quest’anno subentrata nell’organizzazione ad Opera delle Mura.

Il tema dell’anno. Sguardi a Oriente. Giappone forte del successo riscosso nella passata edizione è ancora il filo conduttore con le piante, le tradizioni e i rituali del Sol Levante. Murabilia è l’occasione per un approccio elegante, curioso e sicuramente gioioso con la cultura nipponica, anche grazie a tutte le piante della flora giapponese che sono entrate nei nostri giardini e nel cuore dei giardinieri: dagli aceri agli anemoni, dai crisantemi ai bambù, sino ad alcune preziose orchidee da collezione che, per l’occasione, avranno uno spazio d’onore nelle serre dell’orto botanico lucchese.
Gli ospiti prestigiosi. Murabilia conferma la sua vocazione a essere crocevia italiano del giardinaggio internazionale. A Lucca si danno appuntamento personaggi di calibro mondiale come il botanico russo Michail S. Romanov e il cacciatore di piante, vivaista e scrittore americano Daniel J. Hinkley che ha scelto Lucca per la sua unica conferenza in Europa. E poi il giardiniere transilvano Razvan Chisu, che dirige la rivista inglese The Saxifrage magazine, il collezionista francese Olivier Colin, l’inglese specialista di alberi africani e scrittore John Grimshow, il paesaggista olandese Abraham Rammeloo, che dirige in Belgio il più famoso arboreto europeo e altri ancora.
La manifestazione in numeri. Sono 19 gli anni in cui, nel primo fine settimana di settembre, a Lucca si svolge Murabilia. Saranno presenti 240 gli espositori da 5 Paesi: 7 dalla Francia, 1 dall’Inghilterra, 2 dalla Germania, 1 dalla Slovenia e 100 gli espositori di piante ornamentali, fiori, alberi da frutto, ortaggi, bulbi. 1500 la stima delle specie vegetali in mostra, di cui 300 varietà di rose, 400 di cactacee e succulente, altrettante di erbacee perenni da fiore e da foglia e graminacee ornamentali. 50 e oltre gli artigiani che producono accessori e strutture per il giardino. Presenti 7 le scuole lucchesi presenti e coinvolte nell’organizzazione, 7 gli espositori legati direttamente alla cultura, 5 i giardini effimeri allestiti sugli spalti tra Baluardo San Regolo e La Libertà, 2 gli illustratori botanici vicentini che espongono nelle serre dell’orto botanico per la sezione Botalia, 7 le novità librarie di settore presentate nella sezione Piante e saperi. Due dei libri sono per ragazzi. 40 le specie e varietà in esposizione del genere Aspidistra, pianta giapponese che già piaceva alle nostre nonne e solo di recente rivalutata per le sue belle foglie lanceolate. La mostra è un vero evento per gli appassionati di piante: tante aspidistre così, tutte insieme, non si sono mai viste.  30 circa saranno infine le varietà del genere Rohdea japonica, il giglio sacro giapponese (omoto nel Paese del Sol Levante) con i fiori quasi nascosti in mezzo alle belle foglie nastriformi sempreverdi e con le bacche rosse e lucenti. L’esposizione a Murabilia, assolutamente nuova per l’Europa, è curata dalla collezionista friulana Mirella Presot Collavini.
70 circa saranno invece i riconoscimenti che le giurie assegneranno ai migliori espositori durante i lavori di venerdì 6 settembre
8800 i chilometri che l’ospite d’onore di quest’anno, il cacciatore di piante, vivaista, giardiniere e scrittore americano Daniel J. Hinkley deve percorrere per raggiungere Lucca dalle coste pacifiche degli Usa dove vive e lavora.
2800 i chilometri che dividono Lucca dai laboratori scientifici del Dipartimento delle Piante Tropicali e Subtropicali di Mosca dove lavora come capo ricercatore Mikhail S. Romanov, che è stato chiamato a far parte delle giurie di Murabilia,
7 le ore di laboratori della sezione Murabilina, espressamente predisposti per intrattenere i visitatori più giovani in modo didattico, ma divertente.

In allegato il programma nel dettaglio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.