Lucca Jazz Donna al via con Enrico Pieranunzi

Più informazioni su

L’attesa sta ormai per finire. Lucca Jazz Donna al via con un ospite d’eccezione, Enrico Pieranunzi. E’ tutto pronto per la 15esima edizione di Lucca Jazz Donna, festival dedicato ai talenti jazz al femminile organizzato dal Circolo Lucca Jazz insieme al Comune di Lucca, al Comune di Capannori, alla Provincia di Lucca, con il sostegno dalla Regione Toscana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, della Fondazione Banca del Monte di Lucca e della Banca del Monte di Lucca, che si terrà fino al 26 ottobre prossimo in diversi auditorium e teatri di Lucca e Capannori.

Si inizia domani (28 settembre) alle 21 a Palazzo Ducale con il duo Enrico Pieranunzi/Valentina Ranalli e il progetto Valentina sings Pieranunzi (Alfa Music Records) con Ranalli voce, il celebre Pieranunzi al pianoforte, Giuseppe Romagnoli al contrabbasso e Cesare Mangiocavallo alla batteria.
Con oltre 70 cd a suo nome spaziando dal piano solo al trio, dal duo al quintetto e collaborando, in concerto o in studio d’incisione, insieme a Chet Baker, Lee Konitz, Paul Motian, Charlie Haden, Chris Potter, Marc Johnson, Joey Baron solo per citarne alcuni, Pieranunzi è pluripremiato a livello nazionale e internazionale ed ha portato la sua musica sui palcoscenici di tutto il mondo esibendosi nei più importanti festival internazionali, da Montreal a Copenaghen, da Berlino e Madrid a Tokyo, da Rio de Janeiro a Pechino.
Il progetto propone nuove, emozionanti versioni vocali di sue composizioni originali. Ideatrice e artefice dell’operazione la cantante partenopea Valentina Ranalli che ha messo su molti dei brani del pianista romani intriganti testi in italiano, inglese e, in un caso, anche in napoletano, allestendoli in una nuova veste vocale che ne esalta la suggestione narrativa.
Ranalli compone e propone musica originale accompagnandosi al pianoforte e al violoncello. Ha recentemente pubblicato Oversea che ha avuto echi oltreoceano, in particolare in California, dove viene co-stantemente invitata a collaborare con il San Diego Italian Film Festival e con i prin-cipali club jazz e teatri locali. Nel secondo set il Maria Chiara Argirò Group della Cavalo Records salirà sul palco con Argirò al pianoforte e composizioni, Sam Rapley al sassofono tenore e clarinetto, Tal Janes alla chitarra, Andrea Di Biase al contrabbasso e Gaspar Sena alla batteria. Argirò, pianista, tastierista e compositrice jazz, vive a Londra, dove suona in differenti contesti e con musicisti di varia estrazione. Con i suoi progetti da leader si segnala da subito tra i protagonisti della nuova scena jazz londinese e le sue interpretazioni – richiestissime anche dai gruppi jazz più in vista della capitale inglese – costituiscano un richiamo da non perdere. Il suo gruppo, che è ospite dei più prestigiosi Festival europei, è formato dai più giovani e talentuosi interpreti della scena del jazz contemporaneo. Il secondo album, con la Cavalo Records, è intitolato ‘Hidden Seas’ ed è patrocinato dalla prestigiosa Prs Foundation. Nel terzo set sale sul palco il Valentina Gullace 4tet della Filibusta Records con Valentina Gullace voce e composizioni, Simone Maggio al pianoforte, Federica Michisanti al basso e Federico Scettri alla batteria.
Gullace è cantautrice e musical performer. Ha partecipato a due edizioni di Cabaret accanto a Michelle Hunziker ed è la protagonista della commedia musicale “Mille lire al mese” con la regia di Fredy Franzutti, e interpreta Maria Cyliakus nel “Salvatore Giuliano” di Dino Scuderi, regia di Giampiero Cicciò. Nel 2015 ottiene il “Premio Oscar Italiano del Musical” per Inga in Frankenstein Junior, regia di Saverio Marconi e Marco Iacomelli. Dal 2016 collabora con le Sorelle Marinetti nello spettacolo La Famiglia Canterina ed è la voce di diverse sigle di cartoni animati. Ha condotto la trasmissione Easy Genius su Rai Scuola. Dal 2019 è tra i giudici della trasmissione All toghether now, su Canale 5, condotta da Michelle Hunziker. Parallelamente alla carriera teatrale, si dedica ad attività live nel jazz e swing, collabora con importanti musicisti del panorama jazzistico italiano. Ingresso libero con offerta a sostegno dell’associazione Luna Centro Antiviolenza. A presentare la serata Michela Panigada, che indosserà per il festival abiti realizzati da Ofp – Officina Femminile Plurale, laboratorio creativo ideato dal Centro Antiviolenza Luna per promuovere l’autonomia personale e professionale delle donne provenienti da diverse situazioni di disagio. Dopo il concerto, Jam Session all’Antico caffè delle Mura con la house band del Liceo Musicale Passaglia di Lucca: Nicola Puccetti al piano, Vittorio Fioramonti al contrabbasso, Marco Martinelli alla batteria. La Jam è aperta a tutti i musicisti. Durante la serata sarà visitabile la mostra Le donne nell’immaginario svelato, a cura della Cooperativa Sociale La Mano Amica di Lucca, con opere che la cooperativa sta portando in tour sul territorio all’interno del calendario di eventi organizzato per i 30 anni dalla sua nascita. Sono quadri espressione di un’arte diversa, realizzati da artisti forse inconsapevoli e per questo ancora più affascinanti: persone con disabilità mentale che frequentano i servizi della cooperativa sociale. Il prossimo appuntamento è venerdì 4 ottobre alle 21 al Teatro Artè di Capannori con Chiara Stroia, Evita Polidoro con Nerovivo, Cristina Russo & NeoSoul Combo (Roccascina Audio Produzioni). Per informazioni: www.luccajazzdonna.it; Centro Pari opportunità della Provincia di Lucca, Cortile degli Svizzeri, 2 (0583.417.489, centro.po@provincia.lucca.it) e Comune di Lucca, Ufficio relazioni con il pubblico, via del Moro, 17 (0583.44.24.44, urp@comune.lucca.it).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.