“La donna brutta”, si presenta il libro su Violette Leduc

Più informazioni su

Brutta: così l’amica Simone de Beauvoir disse di Violette Leduc, stimando profondamente la sua scrittura, proprio come Cocteau, Genet, Sartre, Camus, Sarraute e molti altri. Grande scrittrice poco conosciuta, se si esclude il successo della Bastarda, Violette non ha mai agito in modo da suscitare ammirazione, anzi, non si è mai risparmiata nel mostrare i propri lati sgradevoli, nutrendo con dedizione assoluta la propria scrittura e la propria capacità di vivere e vedere.

Egocentrica, isolata: è questo il ritratto che Eleonora Tarabella compie su Violette Leduc, nel suo libro La donna brutta. Che sarà presentato domani (sabato 26 ottobre), alle ore 17,30, al Caffé Letteraio di Luccalibri, in viale Regina Margherita.
L’appuntamento è organizzato da Comune di Lucca e dalle associazioni La Città delle donne e LuccAut. Ad intervistare l’autrice sarà Patrizia Lazzari; a introdurre Marica Barghetti, de L’enciclopedia delle donne. Porteranno il loro saluto la presidente della Città delle donne, Daniela Grossi, e la presidente di LuccAut Romina Incorvaia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.