Tanti eventi per il festival dei 10 anni di Cluster foto

Pronta al via la rassegna di musica promossa dall’associazione Cluster Musica Contemporanea che con il 2019 festeggia i primi dieci anni di attività. Un’associazione che è stata realizzata grazie al costante interesse e contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca, ed ha lo scopo di promuovere la musica contemporanea partendo principalmente dalla città di Lucca, ricordando il suo contributo nell’ambito del mondo musicale dando i natali a famosi compositori conosciuti in tutto il mondo come Geminiani, Boccherini, Catalani, Puccini, oltre ai vari Guami, Malvezzi, Dorati, Barsanti, Luporini.

Oggi (6 novembre) all’auditorium del Palazzo delle esposizioni della Fondazione Banca del Monte di Lucca, il consiglio direttivo composto dal presidente Francesco Cipriano, Renzo Cresti, Stefano Teani alla presenza della consigliera della fondazione Silvia Del Carlo ha illustrato nel dettaglio l’evento Cluster Music Festival 2019 che prenderà il via sabato (9 novembre).
“L’associazione Cluster in questi dieci anni ha avuto un’enorme crescita – spiega Silvia del Carlo – promuovendo attività importanti nel panorama musicale cittadino, ma non solo, il contributo che ultimamente propone l’associazione ha caratura internazionale. Lo scopo prefissato è quello di aprire Lucca al mondo e contemporaneamente far conoscere i compositori lucchesi al panorama musicale internazionale, come avvenuto in Argentina a Buenos Aires”.
A tal proposito il presidente Francesco Cipriano illustra i nuovi progetti internazionali in cui è impegnata l’associazione: “Il 27 novembre ad Asuncion, capitale del Paraguay, in occasione del convegno in cui parteciperanno ambasciatori e consoli italiani del centro e sud America, verrà presentata una prima internazionale di un’opera realizzata su commissione del ministero degli esteri con il tema dell’emigrazione. L’opera realizzata è ispirata ad un libro di De Amicis e contiene molti riferimenti all’emigrazione lucchese avvenuta in centro e Sud America”.
Il Cluster Music Festival 2019 prenderà il via il 9 novembre alle 17 all’auditorium della Fondazione banca del monte di Lucca, con la presentazione del nuovo libro Musica presente e compositori di oggi”. “Un libro di oltre mille pagine che non si limita ad affrontare solo la musica classica contemporanea, ma si apre anche ad altri generi musicali come il jazz”, spiega l’autore Renzo Cresti.
“Altro evento dalla caratura internazionale – prosegue Cresti – sarà il concerto Italia-Argentina il 10 novembre alle ore 17 nell’oratorio di San Giuseppe (museo del Duomo) tra i cui artisti che si esibiranno spicca il nome del pianista Stefano Teani. Il 16 novembre sarà il turno del recital per pianoforte di Massimiliano Damerini tra i massimi esponenti di musica contemporanea. Il 23 novembre toccherà alla presentazione di un altro libro, Herr Kompositor. Leggere la musica di Alessandro Pòlito, un’opera a fumetti che ha lo scopo di avvicinare i bambini alla musica, il libro verrà presentato presso Luccalibri caffé letterario con il quale l’associazione Cluster ha un’intensa collaborazione”.
“Il 23 novembre Fabio Vacchi – conclude Cresti – uno dei più importanti compositori del panorama italiano presenzierà un importante seminario in cui parlerà della sua visione musicale analizzando e facendo ascoltare i suoi brani. Il festival chiuderà il 24 novembre alla casermetta di San Colombano con il recital per fisarmonica di Francesco Gesualdi. Uno strumento che ha sempre avuto un’aura popolare, ma che in questi ultimi anni ha è entrato di diritto nel mondo della composizione e molti artisti hanno iniziato a scivere per questo strumento”.
Tutti i concerti del Cluster Music Festival 2019 sono gratuiti e prenderanno il via alle 17.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.