Aml, Quartetto Adorno e Ragghianti chiudono stagione cameristica

Domenica (17 novembre) alle 17 all’auditorium Boccherini è in programma il terzo appuntamento con l’esecuzione integrale dei quartetti di Ludwig van Beethoven commissionata al Quartetto Adorno dall’Associazione musicale lucchese. Edoardo Zosi e Liù Pelliciari (violini), Benedetta Bucci (viola) e Danilo Squitieri (violoncello) interpreteranno Quartetto per archi numero 13 in si bemolle maggiore, op. 130, nella versione con la Grande fuga finale.

La seconda parte del concerto sarà invece dedicata a Antonín Dvořàk e vedrà salire sul palco, accanto al quartetto Adorno, il contrabbassista Gabriele Ragghianti. Insieme si cimenteranno nel quintetto per archi n. 2 in sol maggiore, opera 77, brano armonioso e sereno che rivela la sensibilità del suo autore per la musica tradizionale boema a cui accenna con frequenti suggestioni e spunti.
Con questo appuntamento si conclude la stagione cameristica 2019 dell’Associazione musicale lucchese ma tra poche settimane verrà reso noto il programma per il 2020 che come sempre comprenderà i concerti domenicali, la stagione per i bambini e gli studenti Musica ragazzi e molte altre iniziative con cui la storica associazione anima l’offerta culturale della nostra città e non solo.
Il quartetto Adorno si è fatto conoscere a livello internazionale aggiudicandosi il premio del pubblico e il premio speciale per la migliore esecuzione di un brano contemporaneo di Silvia Colasanti nell’edizione 2017 del concorso internazionale Premio Paolo Borciani. Nella storia trentennale del concorso nessun quartetto italiano aveva ottenuto un riconoscimento così importante. Nel 2018 si è aggiudicato la decima edizione del concorso internazionale per quartetto d’archi Rimbotti ed è divenuto inoltre artista associato in residenza presso la Chapelle Musicale Reine Elisabeth di Bruxelles. Recentemente, a Venezia, è stato insignito del premio Una vita per la musica – giovani, prestigioso riconoscimento creato nel 1979 per celebrare le personalità più illustri della scena musicale internazionale.
Concertista di fama internazionale e primo contrabbasso solista de I solisti veneti, docente di contrabbasso al Royal College of Music of London e all’Istituto superiore di studi musicali Boccherini di Lucca, Gabriele Ragghianti è instructor per il programma di studi all’estero dell’Università del Colorado e docente in numerose masterclass in Italia e all’estero. È stato inoltre direttore artistico di Bass 2018 Lucca e presidente di Bass Europe, l’associazione europea dei contrabbassisti.
Il costo del biglietto intero è 12 euro (ridotto 10 euro). Riduzioni per studenti (5 euro) e gruppi familiari. I ragazzi sotto i 14 anni entrano gratis.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.