Quantcast

Donne e dramma, via agli eventi dei Puccini days

Al via i Puccini Days – il Festival frutto della collaborazione tra Comune di Lucca, Fondazione Giacomo Puccini e Teatro del Giglio, realizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e i prestigiosi patrocini di Mibac – ministero dei beni e delle attività culturali, Regione Toscana e Agis Toscana – sabato (30 novembre) alle 21, al Teatro del Giglio con Figure del femminino nel melodramma ottocentesco.

Lo spettacolo musicale, realizzato in esclusiva per il Festival, vede impegnati il soprano Mirella Di Vita, il mezzosoprano Sofia Koberizde e il tenore Tiziano Barontini. Con loro, sul palcoscenico del Giglio, la Francigena Chamber Orchestra diretta da Rosella Isola. Protagonista della serata è Alessandra Gigli, attrice versatile impegnata tra televisione e teatro, è stata Smeraldina nell’Arlecchino servitore di due padroni di Carlo Goldoni, produzione Piccolo Teatro di Milano, per oltre ottocento recite in tutto il mondo; a lei, il compito di tessere le fila della serata, tracciando un percorso che tocca i più importanti ruoli femminili del melodramma – Rosina, Norma, Angelina, Violetta, Minnie, Manon, Carmen, Turandot, Santuzza, Anna Glavari -, per concludere proprio con le celeberrime arie della pucciniana Tosca. Regia e drammaturgia della serata sono affidate ad Emiliana Paoli. Le coreografie sono di Elisa Giovannelli, che danzerà sul palco del Giglio insieme ad Ambra Latino ed Elisa Lorenzoni.
Il cartellone degli eventi è corredato e impreziosito da incontri, presentazioni e conferenze dedicati al mondo dell’opera lirica e particolarmente incentrati su Tosca, tema portante dell’edizione 2019 dei Puccini Days, che si è idealmente aperta nel mese di ottobre con la messa in scena dell’opera lirica Tosca al Teatro del Giglio. Il primo appuntamento è con Bruno Spoleti (29 novembre ore 17.30, Teatro San Girolamo – ingresso libero e gratuito), che terrà la conferenza dal titolo Giacomo Lauri-Volpi, il tenore di Giacomo Puccini, nel corso della quale darà conto del rapporto artistico tra uno dei più grandi tenori italiani e le opere del Maestro. A seguire, il 1 dicembre (alle 17,30, ridotto Teatro del Giglio – ingresso libero e gratuito), il professor Gerardo Tocchini dell’Università Ca’ Foscari di Venezia terrà la conferenza dal titolo Tosca tra politica e religione, una lettura storica; l’appuntamento è realizzato in collaborazione con il Centro Studi Giacomo Puccini.
Dal 3 al 13 dicembre, i Puccini Days prevedono Tosca al Cinema, interessante panoramica sulla filmografia dedicata a Tosca, opera particolarmente “praticata” dai registi cinematografici. La rassegna, che attinge al nutrito e prezioso catalogo cinematografico sul tema, è realizzata con Lucca Film Festival, Centro studi Giacomo Puccini, Circolo del Cinema di Lucca e Cineforum Ezechiele 25:17. Il primo appuntamento è riservato alle scuole, e prevede la proiezione di Tosca di Benoit Jacquot (2001) con Angela Gheorghiu, Roberto Alagna e Ruggero Raimondi; direttore Antonio Pappano (martedì 3 dicembre alle 9,30, all’auditorium Da Massa Carrara, in San Micheletto; prenotazione obbligatoria all’email educazione@luccafilmfestival.it o via telefono al 345 007 8080). Giovedì 12 dicembre (alle 21, Cinema Centrale – ingresso libero e gratuito, fino a esaurimento posti), proiezione di Tosca nei luoghi e nelle ore di Tosca di Giuseppe Patroni Griffi (1992) con Catherine Malfitano, Placido Domingo, Ruggero Raimondi; direttore Zubin Mehta. Alla proiezione sarà presente il produttore del film Andrea Andermann, che incontrerà il pubblico. L’ultimo appuntamento della rassegna è con Avanti a lui tremava tutta Roma di Carmine Gallone (1946) con Anna Magnani, Gina Sinimberghi, Edda Albertini e Tito Gobbi (venerdì 13 dicembre alle 21,15, Auditorium Da Massa Carrara, San Micheletto; ingresso libero e gratuito, fino a esaurimento posti).

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.