Puccini Days al via con una raffica di eventi

Molti gli appuntamenti in calendario per il fine settimana che dà il via ai Puccini Days 2019, tra conferenze, una mostra di pittura e lo spettacolo musicale Figure del femminino nel melodramma. Si inizia con la conferenza di Bruno Spoleti dal titolo Giacomo Lauri-Volpi, il tenore di Giacomo Puccini, programmata al Teatro San Girolamo domani (29 novembre) alle 17,30 (ingresso libero e gratuito), nel corso della quale Spoleti parlerà di uno dei più grandi tenori italiani, Giacomo Lauri-Volpi, attivo al Metropolitan di New York negli Anni Venti, grandissimo interprete di Calaf in Turandot nella sua prima esecuzione americana (1926).

Alle 19, al termine della conferenza di Spoleti, nel foyer del teatro si terrà l’inaugurazione della mostra Vissi d’arte, un omaggio del pittore Tito Mucci alle dodici Opere di Giacomo Puccini. Nato a Lucca nel 1950, Tito Mucci è artista originale e fuori dagli schemi, da sempre proiettato verso una visione pittorica che poco risente della tradizione onirico descrittiva della scuola lucchese. Precoce e talentuoso, fin dagli Anni Settanta ha dato vita ad una serie di personali che si sono succedute ininterrottamente fino ai giorni d’oggi in Italia e all’estero. La mostra Vissi d’arte, allestita nei locali del Teatro, sarà visitabile per tutto il Festival, dal 29 novembre al 21 dicembre, durante tutti gli spettacoli programmati al Giglio e in orario di apertura al pubblico della biglietteria.
Sabato (30 novembre) l’appuntamento è alle 21 al Teatro del Giglio con lo spettacolo musicale Figure del femminino nel melodramma ottocentesco, realizzato in esclusiva per il Festival. Sul palcoscenico, il soprano Mirella Di Vita, il mezzosoprano Sofia Koberizde e il tenore Tiziano Barontini. Con loro, la Francigena Chamber Orchestra diretta da Rosella Isola. All’attrice Alessandra Gigli va il compito di tessere le fila della serata, tracciando un percorso che tocca i più importanti ruoli femminili del melodramma, da Rosina a Norma, da Angelina e Violetta, per concludere con Floria Tosca. Regia e drammaturgia della serata sono affidate ad Emiliana Paoli, le coreografie sono di Elisa Giovannelli, che danzerà sul palco del Giglio insieme ad Ambra Latino ed Elisa Lorenzoni.
Domenica (1 dicembre) alle 17,30, nel ridotto Teatro del Giglio – ingresso libero e gratuito, il professor Gerardo Tocchini, docente di storia moderna e storia dell’età dell’Illuminismo nel Dipartimento di studi linguistici e culturali dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, terrà la conferenza dal titolo Tosca tra politica e religione, una lettura storica; l’appuntamento è realizzato in collaborazione con il Centro Studi Giacomo Puccini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.