Quantcast

Tagliarino in brodo di fagioli, storia di prelibatezza al Desco

Un excursus storico sul piatto tipico lucchese alla manifestazione del gusto

Sono una vera e propria leccornia e non potevano che tornare protagonisti al Desco. Per la terza volta il Fornello di Lucca, delegazione del Club di Piacenza, arriva infatti alla manifestazione con un nuovo appuntamento con la storia e la tradizione della cucina tipica lucchese che vede protagonista i tagliarini in brodo di fagioli.

Sabato (7 dicembre) alle 11 gli accademici della delegazione lucchese dell’Accademia italiana della cucina presenteranno la ricerca storica delle origini e della tradizione del tagliarino in brodo di fagioli, mentre le Fornelle cucineranno dal vivo la preparazione della ricetta e proporranno un piccolo assaggio al pubblico presente in sala.
I trent’anni di attività della delegazione lucchese delle Fornelle è stata caratterizzata da numerose iniziative come l’organizzazione di pranzi o cene a tema sia promosse direttamente dal Club sia in collaborazione con Istituzioni locali (Comune, Provincia, Fondazione Banca del Monte di Lucca, Camera di Commercio), associazioni di volontariato (Cri, Unitalsi), associazioni culturali (società dei lettori, accademia Italiana della cucina) coadiuvando al raggiungimento delle finalità prefissate dall’ente organizzatore.

Fra le ultime iniziative di particolare interesse e molto divertente sia per le Fornelle sia per gli ospiti, è stata la cena organizzata Variabili che influiscono sulla percezione del gusto, su indirizzo del professor Emiliano Ricciardi docente della scuola Imt Alti Studi, durante la quale, sfruttando l’interazione dei diversi sensi, udito-gusto, vista-gusto, sono stati apprezzati piatti dall’insolito colore blu, o percepiti sapori diversi per il medesimo cibo a seconda della musica di sottofondo.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.