Lucca Classica, al Desco curiosità e anticipazioni

Il festival in vetrina alla manifestazione al Real Collegio

Sta diventando ormai una tradizione quella delle prime anticipazioni di Lucca Classica Music Festival al Desco. Domani (7 dicembre), alle 16, nella sala del Grano al Real Collegio, gli organizzatori del festival, arrivato alla sua sesta edizione e ormai assestatosi tra i più importanti in Italia, incontreranno appassionati e curiosi per rivelare alcuni ghiotti dettagli del programma.

Si comincerà, come sempre, dallo svelare il manifesto di Lucca Classica 2020, l’immagine (ideata dall’agenzia Lindbergh) che ogni anno caratterizza la manifestazione e ci accompagnerà fino al primo fine settimana di maggio, quando grande musica, incontri ed eventi di rilievo internazionale riempiranno il centro storico di Lucca, da Palazzo Ducale al Teatro del Giglio, passando per S. Martino, i musei nazionali, Palazzo Orsetti e molti altri luoghi significativi della città.

Insieme al manifesto, il presidente dell’associazione musicale lucchese, Marco Cattani, e il direttore artistico dell’associazione e del festival, Simone Soldati, daranno anche alcune anticipazioni sul programma svelando il primo grande ospite che sarà l’artista in residenza di Lucca Classica 2020.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.