Concerto di Natale all’istituto Boccherini

Tre solisti sul palco con l'orchestra diretta da GianPaolo Mazzoli

Natale in musica, e non potrebbe essere altrimenti, per l’istituto Boccherini.

Si conclude con un appuntamento che fa ormai parte della tradizione dell’istituto un 2019 che ha regalato molte soddisfazioni per la crescita costante della sua offerta formativa e artistica e per i risultati ottenuti dai suoi allievi.

Torna infatti sabato (14 dicembre) alle 18 all’auditorium di piazza del Suffragio, il concerto di Natale che vedrà protagonista l’orchestra del conservatorio cittadino, diretta in questa occasione dagli allievi della classe di direzione d’orchestra del maestro GianPaolo Mazzoli.

Accanto all’orchestra, tre studenti del Boccherini, tre solisti selezionati da una commissione interna e distintisi per il loro talento e per i successi ottenuti in concorsi di pregio, a conferma dell’alto livello di preparazione degli allievi del conservatorio. Sono Emanuele Moriconi (oboe), Carlotta Dalia (chitarra) e Alice Palese (violino) e si alterneranno sul palco dell’auditorium.

Il primo a esibirsi sarà Moriconi, che si cimenterà nel Concerto n. 3 per oboe e orchestra, HWV 287 di Georg Friedrich Händel, sotto la direzione di Marco Giovanni Barsella.
Nonostante la giovane età, Emanuele ha esperienze di grande livello, avendo suonato, per esempio, con l’Orchestra toscana dei conservatori e con l’Ensemble Symphony Orchestra al Palazzo dei congressi di Parigi, al teatro del Verme e all’Arcimboldi di Milano, a Caserta, Cuneo, Firenze e Zurigo.

A seguire, la chitarra di Carlotta Dalia che interpreterà insieme all’orchestra, diretta da Manuel Del Ghingaro, il Concerto n. 2 in Do maggiore per chitarra e orchestra, op. 160 di Mario Castelnuovo-Tedesco. Carlotta, a soli 20 anni, è già una “D’Addario Artist”, ovvero uno dei musicisti che la celebre azienda produttrice di corde per strumenti sceglie come suo testimonial.

In chiusura, il Concerto per violino in La minore, op. 53 di Antonín Dvořák, che vedrà protagonisti Alice Palese nelle vesti di solista e Lorenzo Biagi in quelle di direttore.

Al termine del concerto un altro momento importante con la Palese che riceverà dalle rappresentanti della sezione lucchese di Fidapa (Federazione Italiana donne arti professioni e affari) il premio Vittoria Alata, la borsa di studio che l’associazione assegna ogni anno a una studentessa dell’istituto Boccherini. La borsa è intitolata a Marianna Bottini, musicista, compositrice e membro onorario della prestigiosa Accademia Filarmonica di Bologna.

Il concerto è a ingresso libero e gratuito. Per maggiori informazioni www.boccherini.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.