“La palla al piede” di Feydeau al teatro Colombo

Nuovo spettacolo presentato dalla Fita di Lucca

Domani (13 dicembre), alle 21,15, terza serata al teatro Colombo di Valdottavo con la Compagnia Teatro Studio che metterà in scena la commedia La palla al piede di Georges Feydeau e diretta da Roberto Birindelli.

Georges Feydeau (1862/1922) è annoverato tra i massimi autori di vaudevilles, un genere comico che da Parigi si diffuse in tutta Europa ma in realtà egli ha superato i limiti di quel teatro trasfigurando la rappresentazione della mera realtà attraverso meccanismi teatrali quasi surreali e con un magistrale lavoro sulla psicologia dei personaggi.

Bersaglio della sua satira sono soprattutto politici corrotti, mariti e mogli infedeli ed affaristi di pochi scrupoli, in genere nobili più o meno decaduti e rappresentanti dell’alta borghesia tanto che alcuni critici lo hanno definito il Molière dell’800.

Un esempio evidente a favore di questa tesi è proprio La palla al piede messo in scena per la prima volta nel 1894, dove il protagonista il barone Bois D’Enghien, un nobile squattrinato, cerca di destreggiarsi in una relazione amorosa con due donne, la cantante Lucette e la più giovane Viviane, una ricca ereditiera. Partendo da questo triangolo l’autore costruisce con la consueta maestria un ingranaggio di tragicomica suspense in un crescendo di situazioni paradossali esilaranti per il pubblico, drammatiche per il protagonista, situazioni che coinvolgono e in un certo senso travolgono tutti i personaggi della commedia.

La regia ha operato tagli al testo originale per la sua durata oggi improponibile e ha ridotto l’elevato numero di personaggi, mantenendo comunque inalterato il cuore della trama. Una maggiore snellezza del testo permette oggi di far emergere ancor di più lo stile della comicità di Feydeau, una comicità mai volgare che vive di ritmi frenetici e colpi di scena e che si connota per le situazioni fantozziane in cui l’autore colloca i suoi protagonisti.

Lo spettacolo è con Claudio Andreotti, Barbara Marangoni, Silvia Parenti, Roberto Birindelli, Valerio Marino, Alessandro Pingitore, Paola Mencarini, Vincenzo Abbruscato, Francesco Cosci, Marco Minghi, per la regia di Roberto Birindelli.

Il successivo appuntamento sarà venerdì 27 dicembre, sempre alle 21,15, con la compagnia I Postumi Teatro che proporrà l’ultimo lavoro, Farse sinistre due atti unici di Michel De Ghelderode, per la regia di Tiziano Rovai.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.