Unidel, conferenza sui pittori Giovanni Coli e Filippo Gherardi

Lunedì (16 dicembre) alle 16 nella sala Tobino di palazzo Ducale, nell’ambito delle attività culturali organizzate dall’Unidel, Università dell’età libera di Lucca, il professor Lino Dini terrà la conferenza  in oggetto dal titolo Svisceratissimi e senza esempio. Giovanni Coli e Filippo Gherardi.

La conferenza riguarderà le figure dei pittori Giovanni Coli e Filippo Gherardi attivi in tutta la penisola nella seconda metà del Seicento. Pur attraversando periodi non facili, sia la Repubblica di Lucca che gli altri stati stavano vivendo un periodo complesso (oggi diremmo di recessione economica), i loro lavori sono significativi e rappresentano bene il gusto dell’epoca.

E’ interessante il loro percorso artistico, non solo per la fatica di intercettare le committenze adeguate nelle principali città, ma anche perché loro due costituiscono di fatto un sodalizio umano. In questo senso la loro vita diventa di per sé una storia incredibile da raccontare.

Dopo l’apprendistato nella nostra città giungono nella prestigiosa bottega romana del Cortona per poi trasferirsi a Venezia. In mezzo a mille difficoltà riescono ad affermarsi nella città lagunare per poi tornare a Roma e dopo vent’anni ricevere dall’Opera della cattedrale di San Martino l’incarico di affrescare il catino absidale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.