Concerto di Natale dalla parte degli ultimi con gli Esterina foto

In tanti per il tradizionale appuntamento della Caritas, stavolta al centro del riuso di Coselli

Un altro Natale in musica. Dalla parte degli ultimi.

Si è ripetura ieri sera (25 dicembre) la magia del concerto degli Esterina nella sera di Natale organizzato dalla Caritas Diocesana di Lucca. Ad ospitare l’appuntamento, giunto alla sua undicesima edizione, il capannone della cooperativa sociale Nanina di Coselli, in via degli Stipeti.

Un posto, come si è detto nella presentazione da parte della direttrice della Caritas di Lucca, Donatella Turri, dove gli ‘incapaci’ (da cui il titolo della serata) trasformano le robe rotte in bellezza. Alla formazione di uno di questi ‘incapaci’, Andrea, andranno le offerte raccolte nella serata di ieri.

E dopo le parole il concerto. Esterina ispiratissimi che hanno ripercorso la loro carriera con 12 brani del repertorio, fra cui un inedito work-in-progress. Una serata magica, fra musica e riflessione, chiusa con un altro rituale collettivo: panettone e pandoro, accompagnato da vin brulè o cioccolata calda per augurarsi buone feste in compagnia.

Con un appuntamento al 2020. Per riscoprire un altro modo di essere comunità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.