Valdo Spini alla mostra di Bellotto a Lucca

Il presidente Aici è rimasto affascinato dall'esposizione organizzata dalla Fondazione Ragghianti

Gradita sorpresa questa mattina (26 dicembre) alla Fondazione Ragghianti, quando Valdo Spini, accompagnato dalla moglie Mariella e dalla figlia Lucilla, si è recato in visita alla mostra Bernardo Bellotto 1740. Viaggio in Toscana.

Spini, protagonista della scena politica italiana negli anni ’80 e ’90 e attualmente presidente dell’associazione delle istituzioni di cultura italiane (Aici), è rimasto affascinato dalla mostra dedicata all’eccelso pittore veneziano Bernardo Bellotto, nipote di Canaletto. Mostra voluta da Paolo Bolpagni e curata Bożena Anna Kowalczyk, con l’allestimento di Daniela Ferretti, e realizzata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

L’esposizione si presenta come un’occasione unica per ammirare alcune opere preziosissime e rare mai viste insieme, tra cui il più importante dipinto della storia avente come soggetto la città di Lucca, capolavoro di Bellotto, e cinque suoi disegni, sempre di soggetto lucchese, prestati straordinariamente dalla British Library di Londra, già di proprietà del re Giorgio III d’Inghilterra e poi di Giorgio IV.

La mostra resterà aperta fino al 6 gennaio. Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 19 escluso il lunedì.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.