Proseguono in biblioteca statale le letture delle Metamorfosi di Ovidio

Al centro dell'appuntamento di lunedì (27 gennaio) il libro VII su Giasone e Medea

Prosegue Mutatas dicere formas, lettura delle Metamorfosi di Ovidio nella traduzione di Vittorio Sermonti, organizzata dall’associazione culturale Amici del Machiavelli, dalla biblioteca statale di Lucca, dal Centro di cultura di Lucca dell’università Cattolica e dal comitato di Lucca della società Dante Alighieri, grazie al concreto sostegno del Comune di Lucca, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, del ristorante Gli Orti di via Elisa.

Lunedì (27 gennaio) alle 17, nei saloni monumentali della biblioteca statale di Lucca, via Corte Orlandini 12, incontro dal titolo Giasone e Medea (Libro VII).

Presentazione e lettura di Lucia Galli. Per informazioni complete sull’iniziativa si può visitare il sito www.amicimachiavelli.it .

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.