Carnevale, in piazza della Cittadella chiude con la ‘Pentolaccia’

Il gioco organizzato dalla parrocchia del centro storico per la festa della Tabernella

Coriandoli, caramelle e sorprese. Domani (29 febbraio) dalle 16 in piazza Cittadella, di fronte alla statua del maestro Puccini, il Carnevale in centro storico chiude con il gioco della Pentolaccia per la festa della Tabernella. Un momento dedicato a tutti i bambini e arricchito dalla presenza di Max e Stefano, maestri di musica e barzellette affiancati da un mago che metterà in scena un autentico spettacolo nello spettacolo.

Una festa, quella della parrocchia del centro storico di Lucca, allestita per mantenere in vita le tradizioni del territorio. La festa della Tabernella a Lucca risale all’anno mille, quando Anselmo da Baggio, cardinale, apprese di essere stato nominato papa. Una manifestazione completata poi dal gioco della Pentolaccia, di origine cinese, in seguito italianizzata e portata nelle corti per festeggiare la fine del carnevale.

“Ma di queste cose ne parleremo domani – spiega la parrocchia – mentre i bambini si cimenteranno con una pertica ad abbattere i sacchetti per conquistarne il contenuto. Invitiamo tutti a venire numerosi, bambini in maschera, a godere di un bel pomeriggio, all’insegna del divertimento, della musica, delle meraviglie del mago, del gioco e della solidarietà, il tutto condito dall’allegria, per ritrovare il gusto dello stare insieme”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.