Quantcast

Sul web le ultime letture delle Metamorfosi di Ovidio per gli ‘Amici del Machiavelli’

I ringraziamenti del presidente dell'associazione, Paolo Razzuoli

La lettura delle Metamorfosi di Ovidio nella traduzione di Vittorio Sermonti si è conclusa via web.

L’iniziativa, organizzata dall’associazione culturale Amici del Machiavelli, dalla biblioteca statale di Lucca, dal Centro di cultura di Lucca dell’università Cattolica e dal comitato di Lucca della società Dante Alighieri, è stata realizzata grazie al concreto sostegno del Comune di Lucca, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e del ristorante Gli Orti di via Elisa.

I contenuti dei due incontri sospesi, quelli dei giorni 9 e 16 marzo, sono stati infatti consegnati dai rispettivi relatori e sono stati messi a disposizione sul sito www.amicimachiavelli.it, su cui si trovano i file dell’intero ciclo.

“A nome degli organizzatori – dice il presidente dell’associazione, Paolo Razzuoli – e del folto ed affezionato pubblico, ringrazio infinitamente la dottoressa Silvia Marcucci e la professoressa Rita Pierini per la disponibilità. Ricordo infine che per fruire dei contenuti di Mutatas dicere formas è sufficiente aprire il sito www.amicimachiavelli.it e cliccare sullo specifico link ben visibile sulla pagina principale, sezione primo piano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.