Club Unesco e Circolo celebrano la giornata internazionale del jazz

Sui social anche un video dell'orchestra del liceo musicale Passaglia

Giovedì (30 aprile), dalle 10, tutto il mondo celebra il jazz. Una giornata internazionale dedicata a questo genere musicale, istituita dalla Conferenza generale dell’Unesco nel 2011 e riconosciuto dall’assemblea generale delle Nazioni Unite.

L’International Jazz day riunisce paesi e comunità per celebrare il jazz ed evidenziare il ruolo della musica jazz nell’incoraggiare il dialogo, combattere la discriminazione e promuovere la dignità umana.

La Giornata internazionale del jazz è diventata in 10 anni un movimento globale che riunisce persone di ogni età, provenienza e nazionalità in oltre 190 paesi in tutti e sette i continenti. Parlando della ricorrenza, Audrey Azoulay, direttrice generale dell’Unesco ha detto: “Questo è un giorno per onorare il jazz e la sua duratura eredità e per riconoscere il potere che ha questa musica: mettere insieme le persone di diverse culture“.

Il club per l’Unesco di Lucca – si legge nella nota congiunta – in sinergia con il circolo Lucca Jazz, da quando è stata istituita questa Giornata, ha sempre celebrato la mission con concerti e manifestazioni, in collaborazione e con il patrocinio del Comune e della Provincia di Lucca, con il supporto delle Fondazioni lucchesi Cassa di Risparmio e Banca del Monte. Quest’anno anche se il Covid-19 non ci consente di riunire, come nel passato il pubblico e gli appassionati, in adesione alle linee direttive date da Herbie Hancock, ambasciatore di buona volontà dell’Unesco, celebreremo la ricorrenza attraverso le tecnologie digitali”.

“Saranno le musiche di Arturo Sandoval e Bobby Timmons le protagoniste dell’International Jazz day 2020 – prosegue la nota – Ulteriore occasione di riflessione per il ruolo della musica dal vivo in questa fase di distanza sociale, che coinvolge tutti i settori, in particolare il mondo dello spettacolo e della cultura. Per questo il club per l’Unesco di Lucca e il circolo Lucca Jazz, hanno aderito al movimento globale Unesco ResiliArt per dare voce alla musica, ai musicisti nella convinzione che l’arte è resiliente e per questo sarà in grado di sviluppare strumenti volti ad aiutare gli artisti a superare questa crisi epocale, mostrando al mondo che la creatività è inarrestabile”.

Un sentito ringraziamento va al lavoro attivo e costante del liceo musicale Passaglia di Lucca – conclude il messaggio – sempre in primo piano quando si parla di musica, anche quest’anno e con i mezzi della didattica a distanza, il corso jazz, coordinato dai professori Marco Cattani, Fabrizio Desideri e Manolo Nardi, ha prodotto e realizzato un video con l’orchestra jazz del liceo musicale, per rendere omaggio alla Giornata internazionale Jazz, scegliendo il brano Funky Cha-Cha del grande trombettista cubano Arturo Sandoval, molto noto a livello mondiale per l’esplosiva miscela jazz, classica e musica della tradizione dell’isola di Cuba”.

Si aggiunge al programma anche il trio di ex allievi del liceo, composto da Nicola Puccetti al pianoforte, Vittorio Fioramonti al contrabbasso e armonica, Marco Martinelli alla batteria, che nel video realizzato esegue  del pianista Bobby Timmons, uno dei più famosi esponenti del cosiddetto soul jazz e che collaborò con numerosi esponenti del jazz come Chat Baker, Lee Morgan e molti altri, fino ai Jazz Messengers di Art Blakey.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.