Omaggio virtuale a Luigi Boccherini nell’anniversario della morte foto

Un video con il saluto del sindaco Tambellini e del vicepresidente del Centro Studi Mangani e un concerto

L’omaggio a Luigi Boccherini, manifestazione che il Centro studi Luigi Boccherini organizza dal 2016 per commemorare nel giorno dell’anniversario della sua morte il compositore lucchese che si spense a Madrid il 28 maggio 1805, quest’anno non potrà svolgersi nelle forme consuete.

Omaggio a Luigi Boccherini Lucca 2020

Eppure il Centro studi Luigi Boccherini non ha rinunciato a commemorare il compositore e pubblica, attraverso i social, un video di saluto, un abbraccio virtuale con il pubblico che di anno in anno a seguito con affetto questa manifestazione.

“Le commemorazioni non si fanno per il gusto di farle – commenta Marco Mangani, vicepresidente del Centro studi Luigi Boccherini – ma si fanno perché si pensa che un grande del passato abbia ancora tante cose da dire e questo è il motivo per il quale non abbiamo mai rinunciato a celebrare l’Omaggio a Luigi Boccherini. Oggi non vogliamo ricordare Luigi Boccherini pensando all’aspetto amaro di questo momento, ma vogliamo ricordarlo con l’ottimismo di chi pensa che la grande musica abbia un grande futuro”.

Nel video portano il proprio pensiero e saluto Alessandro Tambellini (sindaco di Lucca e presidente del Centro studi Luigi Boccherini), Marco Mangani (vicepresidente del Centro studi Luigi Boccherini) e presenta una carrellata di immagini boccheriniane accompagnate dal terzo movimento del concerto per violoncello G 479 nell’esecuzione di Enrico Bronzi.

Tra le immagini uno spazio anche al Boccherini madrileno, alle sue abitazioni e al modo in cui Madrid onora e omaggia il compositore lucchese.

“Ci dispiace celebrare l’omaggio in questo modo – commenta Alessandro Tambellini, sindaco del Comune di Lucca e presidente del Centro studi Luigi Boccherini – ma tornerà il tempo in cui potremo ascoltare dal vivo la musica di Boccherini e sarà per tutti noi un momento di grande piacere perché sarà l’epoca in cui la cultura torna a rivivere in ognuno di noi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.