Quantcast

Giglio, una stagione “off” per la ripartenza fotogallery

Durante un flash mob presentate le iniziative che si svolgeranno in piazza

Con un flash mob che ha visto protagonisti Aline Nari (danzatrice), Caterina Paolinelli (attrice) e Francesco Carmignani (violinista), il Teatro del Giglio ha salutato oggi pomeriggio (15 giugno) la riapertura nazionale dei teatri, scegliendo di rendere omaggio alla musica, alla danza e al teatro d’attore, e intendendo creare un’occasione per la città di riappropriarsi di uno spazio prezioso, insostituibile, di tutti e per tutti, da scoprire, riscoprire e tutelare.

In particolare, lo spettacolo dal vivo, con i suoi lavoratori, le sue maestranze, i suoi artisti costretti all’inattività, ha sofferto una condizione di silenzio dalla quale ha adesso occasione di riemergere con forza e vitalità, nella ricerca di un mondo teatrale più solido e ben strutturato. Insieme agli artisti che si sono esibiti, protagonista indiscusso del flash mob è stato l’edificio Teatro del Giglio, le cui finestre e porte sono state aperte contemporaneamente, alle 18, con un gesto simbolico che termina la chiusura e riapre le prospettive.

Con l’occasione, al termine delle performances, è stata presentata la programmazione estiva del Teatro del Giglio, che diventa off proponendo, per i mesi di luglio e agosto, e fino alla prima settimana di settembre, appuntamenti tra musica, teatro, incontri e laboratori da vivere all’aperto, in piazza del Giglio e in altri suggestivi luoghi della città come l’Orto botanico e l’Agorà. Non una rassegna che nasce da una situazione “emergenziale”, ma un modo nuovo, originale e autentico di riscoprire la piazza e ricostruire la polis, mantenendo come punto fondamentale la centralità culturale e urbanistica del Teatro del Giglio. Dopo questo lungo e doloroso lockdown, sentiamo infatti tutti la necessità di riappropriarci della città e dei suoi spazi comuni e condivisi. Tre le proposte di spettacolo e laboratori per questa estate 2020, inserite tutte in ViviLucca: Piazza del Giglio, GiglioLab Estate e le Cartoline pucciniane (queste ultime, realizzate in collaborazione con la Fondazione Puccini).

Presenti alla conferenza l’assessore con delega alla cultura e al turismo Stefano Ragghianti, l’amministratore unico del teatro Giovanni Del Carlo, il direttore generale Antonio Marino e il direttore artistico Aldo Tarabella.

Il teatro quest’anno sarà uno dei protagonisti indiscussi della vita culturale della città di Lucca, in particolare in questo periodo estivo – dice l’assessore Ragghianti –. Con la riapertura delle torri e dell’orto botanico abbiamo ritrovato un po’ della normalità che era venuta a mancare in questi mesi. Se confrontiamo i dati delle visite di quest’anno con quelli del 2019 abbiamo un quadro impietoso, ma possiamo notare ogni week end un buon incremento e questo ci fa molto piacere, considernado anche i problemi logistici, le varie limitazioni e il contesto difficile che stiamo vivendo”.

Il cartellone estivo si può suddividere in tre branche di attività – dice il direttore generale Antonio Marino – Ciò che proporremo in piazza del Giglio sarà un contenitore multidisciplinare con molte attività che spazieranno dalla musica, al ballo e al teatro. Il GiglioLab estate, prevede numerosi laboratori dedicati ai bambini e per ultimo vi sarà il ritorno delle Cartoline Pucciniane, che quest’anno verranno presentate, per motivi logistici in piazza del Giglio”.

Oggi ci sentiamo un po’ come al primo giorno di scuola – dice Aldo Tarabella , direttore artistico del teatro del Giglio – Per la riapertura abbiamo voluto puntare su un breve flash mob che racchiudesse al suo interno tutte le attività che sono state care in questi anni ed hanno arricchito le stagioni teatrali, la danza, la musica e il teatro. La piazza del Giglio diventerà quest’anno uno spazio educativo sfruttandolo per la prima volta nelle varie attività che presenteremo. Non sono molti i teatri in Italia che si trovano in una piazza e questi gradini diventeranno il nostro palcoscenico, prima di poter tornare alla nostra normale attività”.

Piazza del Giglio è la rassegna multidisciplinare programmata dal 5 luglio al 30 agosto di fronte al Teatro del Giglio, con appuntamenti che si articolano tra incontri, recital lirici, concerti jazz, reading, happening e teatro di strada, impegnando sia eccellenze artistiche e compagnie di rilevanza internazionale legati al Giglio da una lunga consuetudine, che nuove e interessanti proposte già attive nel panorama musicale e teatrale. Piazza del Giglio è stato il titolo di uno dei contenuti del palinsesto social che – insieme a GiglioLab: si legge! e “Parole per pensare” – ha animato il profilo Facebook del teatro nei mesi di lockdown, con contributi che hanno avuto a tema il ruolo dell’arte nella nostra vita in un momento “estremo” come quello della pandemia. Tutti gli spettacoli della rassegna open air Piazza del Giglio si terranno in piazza del Giglio, proprio di fronte al teatro, alle 21. 

GiglioLab Estate – spettacoli, narrazioni, laboratori e azioni teatrali per bambini e famiglie – il Teatro del Giglio si prende cura di bambini e famiglie, costretti nei mesi di lockdown all’isolamento e agli spazi chiusi. Con attività all’aperto, programmate all’Orto botanico e all’Agorà dal 9 luglio al 7 agosto, le finalità artistiche, educative e sociali del teatro si concretizzano in vivaci esperienze – tutte gestite dagli operatori professionisti di GiglioLab – per offrire tempi e spazi sicuri per crescere insieme e ritrovarsi più sereni, creare o ritrovare amicizie e aprirsi a nuovi incontri in un clima sereno e di fiducia. Ogni settimana sono previsti tre appuntamenti: un laboratorio, una narrazione e uno spettacolo.

L’edizione 2020 delle Cartoline pucciniane – selezioni di arie, duetti e concertati accompagnati al pianoforte promosse e realizzate da Fondazione Giacomo Puccini, Teatro del Giglio e Comune di Lucca – si terrà alle ore 21:30 in piazza del Giglio e non, com’è accaduto fino allo scorso anno, di fronte al Puccini Museum – Casa natale. Tre gli appuntamenti in programma: Madama Butterfly (giovedì 2 luglio), Tosca (giovedì 6 agosto) e La bohème (giovedì 3 settembre).

Oggi finalmente abbiamo avuto un momento di respiro che ci era venuto a mancare dal giorno dell’ultimo spettacolo della Carmen, dopo il quale siamo stati costretti a chiudere – dice l’amministratore Giovanni Del Carlo – Tutte le attività presentate oggi sono frutto di questi mesi passati, che abbiamo proposto anche online e che oggi siamo orgogliosi di ripresentare dal vivo”.

Informazioni e approfondimenti su spettacoli, laboratori e prezzi saranno presto consultabili su www.teatrodelgiglio.it. Per contattare la biglietteria, telefonare al numero 366 6593993 (lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13) o scrivere all’indirizzo e-mail biglietteria@teatrodelgiglio.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.