Luccasenzabarriere, conto alla rovescia per lo spettacolo al Real Collegio

Un evento per finanziare l'attività dell'associazione

Sta per terminare l’attesa per lo spettacolo C’è amore un po’ per tutti e tutti quanti hanno un amore portato in scena dal gruppo La Cattiva Strada, organizzato da Luccasenzabarriere con il patrocinio di comune e provincia di Lucca, che inaugurerà giovedì (2 luglio) alle 21,15 il calendario estivo di eventi del Real Collegio. L’intero ricavato dell’evento, come noto, sarà devoluto per il finanziamento delle attività di Luccasenzabarriere.

La realizzazione di questa serata, il cui scopo mira a condurre il pubblico, attraverso la musica di Fabrizio De Andrè, nei dintorni di quei luoghi nascosti dove un’umanità dolente trascina i suoi giorni in attesa di un destino meno avverso, sarà possibile grazie alla collaborazione con l’ente nazionale Sordi e l’associazione Sentieri di felicità, attiva da meno di un anno nel campo del volontariato con l’obiettivo di rendere l’esperienza del cammino accessibile a tutti. In che modo?

Attraverso la formazione di volontari capaci di usare ausili da trekking come la joelette, una carrozzina monoruota, simile ad un risciò, che permette di affrontare qualsiasi tipo di terreno. “Sentieri di Felicità”, inoltre, accompagna gruppi di ragazzi non vedenti, ragazzi che seguono programmi di reinserimento sociali sui cammini italiani e non, con l’aiuto di guide ambientali che prestano servizio come volontari.

Per il gruppo La Cattiva Strada quello di giovedì (2 luglio) sarà il secondo concerto a Lucca nello spazio di sei mesi, dopo il successo riscontrato nell’evento di Natale. La band livornese è formata, lo ricordiamo, da Marco Pellizzon, Davide “Dado” Loi, Valentina Fortunati, Elena De Carolis ed Enrico Pompeo.

“Siamo felicissimi di poter rappresentare nuovamente lo spettacolo per gli amici di Luccasenzabarriere – ha dichiarato Marco Pellizzon, uno componenti de La Cattiva Strada –. Oltre ad omaggiare la musica di Fabrizio De Andrè, vogliamo divulgare le tematiche ed i personaggi raccontati nei suoi testi che parlano di uguaglianza e di abbattimento di barriere sociali. Per questa ragione avere la possibilità di portare in scena tale spettacolo in un contesto di accessibilità sia motoria che linguistica, ciò sarà reso infatti possibile grazie alla collaborazione con l’Ente nazionale Sordi, fa assumere una connotazione più importante all’evento.”

Ad arricchire ulteriormente il contenuto culturale ci penserà Alessandro Nottoli, artista nato a Ferrara ma lucchese a tutti gli effetti, che esporrà delle opere dipinte, ovviamente raffiguranti De Andrè, su materiale riciclato. Proprio “la strada” e lo “scarto” della società così care al cantautore genovese. Verranno esposti Nuvole barocche, Amico fragile, Amico fragile e Le donne di Fabrizio, tutti in tecnica mista su materiale di recupero.

Per il concerto, inoltre, restano a disposizione ancora una manciata di biglietti che possono acquistati al costo di 10 euro contattando la nostra associazione al 3388980749

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.