Festival Virtuoso e Belcanto, la quinta edizione sarà interattiva e multimediale

Dal 13 al 26 luglio le lezioni con i musicisti si terranno in aule virtuali

La quinta edizione del festival Virtuoso e Belcanto sarà connessa, interattiva e multimediale. Dal 13 al 26 luglio strumentisti e pubblico avranno la possibilità di partecipare e seguire le lezioni con musicisti di fama mondiale da casa propria, con Pc e smartphone. Le lezioni saranno infatti tenute in aule virtuali grazie alla piattaforma mfclassrooms. Grazie a questo modernissimo strumento tecnologico, utilizzato dalle accademie musicali più importanti al mondo il Festival sarà in grado di mantenere inalterata la propria vocazione didattica, volta a creare occasioni di formazione, conoscenza e collaborazione tra giovani musicisti e importanti concertisti e docenti di fama internazionale.

Ideato da Riccardo Cecchetti, promosso e realizzato da Comune di Lucca, associazione Voces Intimae e Teatro del Giglio, Virtuoso e Belcanto presenta la sua quinta edizione con numeri importanti nonostante la pandemia: 26 docenti e artisti di fama internazionale, tra i quali si annovera anche il leggendario Alfred Brendel, e 125 allievi da 34 paesi del mondo. Le iscrizioni saranno aperte fino a domani (30 giugno). La programmazione concertistica sarà articolata in 16 concerti disponibili online, registrati a Berlino, Budapest, Londra, Yale University, Madrid e Osaka, cui si aggiungeranno 13 fra conferenze (fra cui un ciclo di 6 incontri su Beethoven a cura di Guido Zaccagnini), incontri con artisti, webinar, 6 seminari live per gli studenti e interessati, 6 visite guidate a luoghi musicali lucchesi e 2 concorsi. Due saranno i concerti in presenza, che si terranno nel chiostro di Santa Caterina al Real Collegio; a questi, si aggiungeranno alcuni extra legati alla tradizione lucchese.

L’edizione 2020 del Festival Virtuoso e Belcanto annovera nomi di spicco del concertismo e docenti delle più importanti accademie mondiali. Eccoli tutti, nel dettaglio: Alfred Brendel (special guest per la musica da camera), Andrej Bielow, Jan Bjøranger, Mark Gothoni, Eszter Haffner, Bård Monsen, Stephan Picard, Vilmos Szabadi (violino), Paul Cortese, Bruno Giuranna, Nobuko Imai, Wenting Kang (viola), Claudio Bohórquez, Adrian Brendel, Peter Bruns, Xenia Jankovic, Sandro Meo, Alain Meunier (violoncello), Boris Berman, Yejin Gil, Ian Jones, Péter Nagy, Roberto Prosseda, Wei-Yi Yang (pianoforte), Luc-Marie Aguera, Bruno Giuranna, Adrian Brendel, Jan Bjøranger, Riccardo Cecchetti (musica da camera).

Virtuoso e Belcanto è promosso e realizzato da Comune di Lucca, associazione Voces Intimae e Teatro del Giglio e per l’edizione 2020 è realizzato grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, oltre alla Fondazione Banca del Monte di Lucca e al contributo di Animando, Centro di produzione musicale, Musicherie.com di Antonio Bonacchi. Il Festival è in collaborazione con Konzertdirektion Victor Hohenfels – Populären Konzerte Berlin, Fondazione Giacomo Puccini di Lucca, Associazione Lucchesi nel Mondo, Comune di Capannori, Real Collegio, Le Dimore del Quartetto, Culiner Cc, Idagio, Associazione Musicale Lucchese – Lucca Classica, Istituto Italiano di Cultura di Londra, Farulli 100.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.