Una serata di raccolta fondi per la Fondazione Tobino

Alla Bussola di Focette un dinner party live con la musica di Giulio d'Agnello

Una serata di raccolta fondi per la Fondazione Tobino. 

Si terrà sabato (18 luglio) alle 21 alla Bussola di Focette un dinner party live (musica, cena servita ai tavoli con menù fisso, all’aperto, con criteri di sicurezza e numero di posti limitato) a sostegno delle attività socio-culturali della Fondazione Mario Tobino.

I fondi raccolti serviranno per la ristrutturazione delle stanze che accoglieranno a Maggiano, nella sede della Fondazione Tobino nell’ex manicomio, la storica biblioteca. La presidente della Fondazione Isabella Tobino, nipote dello scrittore, parteciperà all’evento per una breve ringraziamento e l’illustrazione del progetto. Il menù (di terra) prevede antipasto, primo e secondo piatto, dolce, bevande e caffè. Menù personalizzati per motivi di intolleranze o stili alimentari particolari, saranno disponibili su segnalazione anticipata.

Sul palco Giulio D’Agnello si racconterà attraverso il vastissimo repertorio della canzone d’autore italiana e di musiche tradizionali mediterranee e sudamericane. Sul palco altri ospiti musicali che si affiancheranno a Giulio D’Agnello per ricordare e sottolineare alcune delle sue più importanti collaborazioni artistiche e produzioni musicali. In particolare due voci straordinarie, quella di Romina Malagoli e Alessandro Marlia ripercorreranno alcune importanti tappe musicali degli ultimi 50 anni. Il Trio Onda Acustica sarà on stage per accompagnare molti brani e offrire un’indimenticabile suggestione strumentale.

Per informazioni e prenotazione (obbligatoria) si può contattare la Fondazione Mario Tobino allo 0583.327243 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 o l’Aasociazione klucchese Arte e Psicologia al 339.8745260.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.