Carnevale, alla Cittadella c’è la notte dei bozzetti

Una occasione per presentare le opere in gara

Tutto in una notte, si alza il sipario giovedì (27 agosto) alla Cittadella del Carnevale per la Notte dei bozzetti del Carnevale di Viareggio 2021, un evento in cui verranno presentati i progetti delle opere in concorso e dei grandi murales dedicati ai manifesti storici.

La serata, che registra già il sold out da alcune settimane, sarà anche l’occasione per un suggestivo viaggio nella storia della musica del Carnevale con la consegna di speciali riconoscimenti intitolati ai personaggi che hanno fatto la manifestazione, il tutto nella magica cornice dell’arena all’aperto in piazza Burlamacco al centro della Cittadella del Carnevale di Viareggio.

L’evento si aprirà poco dopo le 20 con il lancio di paracadutisti della sezione di paracadutismo sportivo dell’Arma dei Carabinieri, del 1° Reggimento carabinieri paracadutismo Tuscania, che porteranno dal cielo la Burlamacca, il vessillo simbolo del Carnevale.

Spetterà poi all’orchestra dell’Istituto superiore di studi musicali Luigi Boccherini, diretta dal professor Giampaolo Mazzoli, il compito di guidare il pubblico in un suggestivo percorso nella storia della musica, attraverso l’esecuzione dal vivo del celebre pot-pourri, composto da Icilio Sadun per il Carnevale 1946, una speciale partitura, che riunisce tutte le canzoni del Carnevale dal 1921 al 1940.

Saranno presentati al pubblico i giganteschi murales realizzati sui portoni degli hangar. Sedici particolari di altrettanti manifesti storici trasformeranno la Cittadella in una straordinaria mostra all’aperto per regalare al visitatore una passeggiata nella storia della grafica artistica, dal Novecento ad oggi, dal futurismo ai linguaggi contemporanei. Un progetto grafico firmato dall’architetto Paolo Riani e realizzato dall’Ati, l’associazione temporanea di cinque ditte artigiane del Carnevale di Viareggio composta da: Carlo Lombardi, Massimo Breschi, Jacopo Allegrucci, Umberto, Stefano e Michele Cinquini, Roberto Vannucci.

Dal manifesto di Venna del 1926 fino all’opera di Giorgio Michetti per il Carnevale 2017, passando per i manifesti firmati da Uberto Bonetti, Arnaldo Pomodoro, Franco Signorini, Franco Anichini, Siro (Umberto Spironello), Edoardo Ceragioli e Stefano Giomi.

Una grande temporary exhibit, da ammirare solo “qui” ed “ora” alla Cittadella.

Sarà possibile scoprire anche i nuovi elementi di arredo della Cittadella, come la grande tigre del carro “A caccia di un lieto fine” di Luca Bertozzi agli ingressi del Museo e della Fondazione, la testa del toro del carro “Olè” di Carlo Lombardi e la mostra The Skull parade, nei giardini.

Assoluti protagonisti della serata saranno i progetti delle opere allegoriche, realizzati dai maestri costruttori del Carnevale di Viareggio. Tra video, musica, coreografie gli stessi artisti illustreranno sul palcoscenico i dettagli dei nove carri di prima categoria, dei cinque di seconda, delle nove mascherate in gruppo e delle dieci maschere isolate che parteciperanno in concorso ai Corsi Mascherati 2021 in programma sabato 30 gennaio, domenica 7, giovedì 11, domenica 14, martedì 16 e sabato 20 febbraio.

Durante la serata saranno consegnati i premi speciali intitolati ai grandi personaggi che hanno contribuito a fare la storia del Carnevale. Il Premio Enrico Casani sarà consegnato a Franco Giorgetti per l’impegno che ogni anno mette nell’allestimento del cartellone di appuntamenti al Teatro Estate nella pineta di Ponente. Il Premio Egisto Malfatti andrà all’Istituto Boccherini per il lavoro di studio e ricerca nella valorizzazione del patrimonio musicale del Carnevale di Viareggio. Il Premio Alberto Sargentini è assegnato a Massimo Gramigni e Claudio Bertini, organizzatori di grandi eventi tra cui il Jova Beach Party che si è svolto la scorsa estate a Viareggio e che ha entusiasmato il pubblico. Il Premio Brunello Romani sarà consegnato a Jessica Louise Volpe che ha saputo coinvolgere gli spettatori dei Corsi Mascherati, presentando le opere allegoriche in lingua inglese. Agli organizzatori del Carnevale di Gambettola il Premio Cravache per l’impegno nella tutela della tradizione di questa storica manifestazione. Il Premio Francesco Del Carlo sarà consegnato a Maria Elena Rossi direttrice Marketing e Promozione di Enit che ha sostenuto e promosso il Carnevale di Viareggio all’estero. Infine, il Premio Giuseppe Giannini, sarà consegnato ai vertici di Rai Com per lo speciale film documentario dedicato al Carnevale e ai suoi artisti, prodotto dal canale e proposto alle tv di tutto il mondo, già acquistato da due emittenti tv cinesi e che Rai Com presenterà in tutti gli eventi di settore.

A condurre la serata saranno Daniele Maffei e Jessica Louise Volpe, con gli interventi musicali al pianoforte di Felicity Lucchesi.

In occasione della “Notte dei bozzetti” il Museo del Carnevale e l’Espace Gilbert saranno aperti al pubblico dalle 19.30 alle 23 (costo del biglietto 3 euro, ingressi con un massimo di 13 persone compresenti ogni 40 minuti. Per prenotazione contattare il 342.9207959 anche con messaggistica WhatsApp.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.