Quantcast

Lucca Classica, in S. Francesco il pianista De Maria e il violoncellista Dindo foto

Penultimo appuntamento per la rassegna musicale

Si avvia alla conclusione questa insolita ma apprezzatissima edizione del Lucca Classica music festival, che a partire da luglio ha portato in città più di 40 appuntamenti, tra concerti e momenti musicali.

Il penultimo concerto nella chiesa di San Francesco è in programma per domenica (30 agosto) alle 21,15, quando a salire sul palco saranno il pianista Pietro De Maria e il violoncellista Enrico Dindo, due grandi interpreti acclamati a livello internazionale e molto amati anche a Lucca dove sono spesso ospiti dell’Associazione Musicale Lucchese.

La serata, introdotta da Oreste Bossini, uno dei conduttori di punta di Rai Radio Tre, si aprirà con la Sonata per violoncello e pianoforte n. 3 op. 69 in la maggiore di Beethoven, brano caratterizzato da una compiuta bellezza e dal perfetto equilibrio dei due strumenti. A seguire, la Sonata n. 2 in fa maggiore op. 99 per violoncello e pianoforte, la seconda delle due scritte da Brahms, brano di grande intensità che richiede un particolare virtuosismo al violoncellista per mantenere un rapporto di sonorità proporzionate e armoniche con il pianoforte.

Quando nel 1997 Enrico Dindo vinse il primo premio al concorso Rostropovich di Parigi, lo stesso Rostropovich scrisse di lui: “E’ un violoncellista di straordinarie qualità, artista compiuto e musicista formato, possiede un suono eccezionale che fluisce come una splendida voce italiana”.. Da allora ha suonato con le orchestre più prestigiose del mondo. Direttore stabile dell’Orchestra da camera I solisti di Pavia, suona uno splendido violoncello Pietro Giacomo Rogeri (ex Piatti) del 1717.

Pietro De Maria, dopo aver vinto il premio della critica al concorso Tchaikovsky di Mosca nel 1990, ha ricevuto il primo premio al concorso internazionale Dino Ciani di Milano e al Géza Anda di Zurigo. Nel 1997 gli è stato assegnato il premio Mendelssohn ad Amburgo. La sua intensa attività concertistica lo vede solista con orchestre e direttori del calibro, tra gli altri, di Roberto Abbado, Gary Bertini, Myung-Whun Chung, Daniele Gatti, Alan Gilbert e Gianandrea Noseda. Il suo repertorio spazia da Bach a Ligeti ed è il primo pianista italiano ad aver eseguito pubblicamente l’integrale delle opere di Chopin in sei concerti. Insegna al Mozarteum di Salisburgo, alla Scuola di musica di Fiesole e all’Accademia di musica di Pinerolo.

La biglietteria in San Francesco apre alle 20:,15. Il costo del biglietto intero è di 10 euro, quello del ridotto (soci AML, realtà convenzionate, over 65) è di 7euro . Biglietto speciale per gli studenti a 5 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.