Quantcast

Sopra la Penna, al cottage letterario di Lucignana arrivano i ‘Librai per un giorno’

Tante le personalità del mondo dell'editoria che per un weekend a turno consiglieranno i loro titoli ai visitatori

La libreria Sopra la Penna, il cottage letterario creato da Alba Donati nel borgo di Lucignana, ha riaperto il 23 maggio scorso dopo l’incendio e dopo il lockdown ed è pronta per accogliere l’iniziativa Librai per un giorno. La poetessa inviterà persone che hanno a che fare con il vasto mondo dell’editoria e della lettura, da traduttori, scrittori, attori a giornalisti e uffici stampa, a fare per un weekend i librai nel cottage di Lucignana. Ognuno di loro, con i propri libri amati, proporrà ai visitatori nuovissimi, nuovi e vecchi titoli.

“Tutto è nato una notte d’inverno con un crowfunding – dice Alba Donati – ed è dunque giusto che si continui sulla strada del passaparola, della condivisione e dello scambio2. Sarà Chiara Dino, giornalista delle pagine culturali del Corriere Fiorentino, a iniziare sabato 5 e domenica (6 settembre). Lettrice appassionata sin da ragazza, prima di approdare al giornalismo la libraia l’ha fatta sul serio, a Palermo, dove è nata, e dove ha contribuito all’apertura della grande libreria di Elvira Sellerio di via La Farina, che ora purtroppo non c’è più.

Ilide Carmignani, traduttrice di autori come Sepúlveda, Bolaño e García Márquez e curatrice del ciclo di incontri sulla traduzione letteraria del Salone onternazionale del libro di Torino, sarà in libreria il 13 settembre, pronta a consigliare il meglio della letteratura latinoamericana. Il 19 e 20 settembre sarà la volta di Tina Guiducci, da vent’anni ufficio stampa della Milanesiana di Elisabetta Sgarbi, e da qualcuno in più firma della pagina culturale di Gazzetta di Mantova. Lettrice raffinata e intuitiva metterà la sua esperienza al servizio dei lettori che raggiungeranno Lucignana.

Il 26 settembre alle 15 ci sarà la riunione del neonato gruppo di lettura Lettrici e lettori Sopra la Penna, attorno al libro Miss Austen di Gill Hornby, edito da Beat e tradotto da Alessandro Zabini. Durate la conversazione sarà servito un tè verde, in perfetto stile Jane, con cupcakes e biscotti fatti dalle mani di Anna Orvieto, ex violoncellista del Maggio con la passione della cucina, amori che ha ben sintetizzato nel nome del suo catering Musica nuova in cucina. La prenotazione è obbligatoria, basta telefonare o mandare un messaggio whatsapp al numero 347 7251771.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.