Lucca Classica e Festival Pucciniano insieme per due concerti dedicati a Beethoven

Si terranno il 7 settembre a Lucca e l’8 a Viareggio con l'esibizione del Settimino dei Berliner Philharmoniker

I Berliner Philharmoniker sono ritenuti l’orchestra per eccellenza a livello mondiale e nell’immaginario collettivo rappresentano un ideale di perfezione in musica. Sette di loro (Simone Bernardini, violino; Naoko Shimizu, viola; Sayaka Selina, violoncello; Andrej Zust, corno; Kenichi Furuya, fagotto; Liana Leßmann, clarinetto; Janne Saksala, contrabbasso) hanno dato vita a un interessante ensemble da camera, il Settimino dei Berliner Philharmoniker, che si esibirà straordinariamente a Lucca e Viareggio.

Ospiti del Lucca Classica music festival per il concerto finale di lunedì (7 settembre) alle 21,15 alla chiesa di San Francesco e della fondazione Festival Pucciniano martedì (8 settembre), sempre alle 21,15 alla Galleria di arte contemporanea. I musicisti celebreranno i 250 anni dalla nascita di Beethoven eseguendo il suo Settimino per fiati e archi in mi bemolle maggiore op. 20, componimento ritenuto il più compiuto e perfetto del Beethoven settecentesco (inteso come richiamo ai canoni di quel secolo). Ad aprire il programma la musica di Gioachino Rossini con il Duetto in re maggiore per violoncello e contrabbasso.

Il concerto è il primo passo di una collaborazione tra l’associazione Musicale lucchese e la fondazione Festival Pucciniano, i cui dettagli saranno presentati tra qualche settimana.

Siamo molto contenti di questa nuova e prestigiosa collaborazione, in linea con l’obiettivo, perseguito da qualche anno dall’associazione Musicale lucchese, di valorizzare in nome della musica e della cultura il territorio e quello che esso offre, in uno sforzo sinergico e di inclusione tra enti, ormai necessario per organizzare eventi di qualità – dicono Marco Cattani e Simone Soldati, rispettivamente presidente e direttore artistico dell’associazione –. Un grazie sincero alla presidente della fondazione, Maria Laura Simonetti, al direttore artistico Giorgio Battistelli e al direttore generale Franco Moretti, per la sensibilità dimostrata e per la comunanza di valori e obiettivi”.

“Un gemellaggio culturale nel segno della grande musica tra Lucca e Viareggio tra la nostra fondazione e l’associazione Musicale lucchese – dichiarano il presidente Maria Laura Simonetti e il direttore artistico Giorgio Battistelli, della fondazione Festival Pucciniano – che offre la possibilità ai cittadini di condividere l’esperienza della musica dal vivo, con programmi di altissimo livello. Abbiamo davanti a noi un futuro quanto mai incerto al quale possiamo dare sicurezza creando una stimolante sinergia tra realtà culturali attive e produttive per valorizzare le eccellenze musicali del territorio, i luoghi della musica della Terra di Puccini e soprattutto le competenze che le nostre due istituzioni possono mettere in campo. Grazie al presidente e al direttore artistico dell’associazione Musicale lucchese per aver voluto condividere con noi questa sfida che ha il solo obiettivo di collaborare per realizzare progetti innovativi e di elevato valore culturale”.

I biglietti per il concerto del 7 settembre, nella chiesa di San Francesco a Lucca, saranno acquistabili sul posto a partire da un’ora prima dell’evento. Il costo del biglietto intero è di 10 euro, quello del ridotto (soci Aml realtà convenzionate, over 65) è di 7 euro. Biglietto speciale per gli studenti a 5 euro.

Il concerto dell’8 settembre a Viareggio (Gsmc, palazzo delle Muse) sarà a ingresso libero con prenotazione. È possibile prenotarsi telefonicamente la mattina dalle 9,30 alle 12,30 alla biglietteria del festival Puccini (0584.359322) o tramite mail ticketoffice@puccinifestival.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.