Laura Orsolini e Sara Magnoli ospiti del primo appuntamento del festival LuccAutori foto

Le due autrici si rivolgono al pubblico dei giovani affrontando tematiche di stretta attualità

Al via il primo appuntamento della 26esima edizione del Festival LuccAutori – Premio Racconti nella Rete.  Le due scrittrici, Laura Orsolini e Sara Magnoli, si rivolgono al pubblico dei giovani affrontando tematiche di  stretta attualità. Si terrà domani (18 settembre), alle 10, all’auditorium biblioteca Agorà di piazza dei Servi.

Sara Magnoli presenta Dark web (Pelledoca). Un thriller ad alta tensione sul lato oscuro del web. La protagonista sogna di fare l’influencer ma verrà catturata nella rete di un ragno pericoloso. Vesna è un nome falso. Il nome scelto da Eva, 14 anni, per diventare una influencer da milioni di like. Doom Lad è il nickname di lui: significa ragazzo del destino. Ma lui non è ciò che dice di essere e il web è una ragnatela in cui cadono le ragazzine. Le loro immagini rubate viaggiano nel buio della rete. Giovanniboccaccio è il nome d’arte di un ispettore infiltrato nel dark web che cerca di salvare minorenni intrappolate nella ragnatela. Eva non sospetta nulla di quello che c’è dietro i messaggi, le chat e le immagini che scambia con Doom Lad. Prima le foto, poi i video e infine un appuntamento in hotel. E lì si ritrova sola quasi sul baratro. Eva parla con un unico amico, compagno di scuola perseguitato dai bulli. Lui le vuole bene e vorrebbe proteggerla, ma è confuso e forse anche un po’ ingenuo. Intanto l’ispettore serra sempre di più le maglie intorno al giro losco della rete. Età di lettura: da 13 anni

Laura Orsolini presenta Play (La memoria del mondo). Vasco ha sedici anni, frequenta il liceo scientifico e passa le giornate giocando alla Play. Una mattina,a scuola trova un diario segreto. Racconta di un patto di sangue e di una ragazza presunta suicida. Le indagini volte a scoprirne l’identità uniscono il destino del protagonista a quello di Martina, sua compagna di classe ed ex brutto anatroccolo e di Aurelio Sarti, professore di matematica di ripetizioni di Vasco. Sarà compito dell’amore lenire i dolori di un passato che torna a fare male e sconfiggere la paura di vivere che impedisce ai protagonisti di vivere il presente ed essere felici.

Sabato 26 settembre, alle 10, a Villa Bottini, l’inaugurazione della mostra Fellini forever a cura di Stefano Giraldi. Vengono esposte opere realizzate da importanti artisti contemporanei.  A seguire  inaugurazione  della mostra Racconti a Colori: venticinque  artisti per i venticinque racconti vincitori del premio Racconti nella Rete.  Disegni realizzati dagli studenti del liceo artistico  Passaglia di Lucca. Intervengono il fumettista ed illustratore Massimo Cavezzali , l’illustratore e umorista Lido Contemori ed il fotografo d’arte  Stefano Giraldi.  L’incontro si concluderà con la premiazione degli studenti.

Gli incontri saranno introdotti da Demetrio Brandi, presidente del premio letterario Racconti nella Rete.

Tutto il programma di LuccAutori è consultabile sul sito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.