Girato a Lucca il corto vincitore del premio “Racconti nella Rete”

'Il profeta del ring' è tratto dal soggetto dello sceneggiatore bolognese Andrea Masotti

È stato girato a Lucca il corto Il profeta del ring tratto dal soggetto dello sceneggiatore bolognese Andrea Masotti, vincitore della sezione corti del 19esimo premio Racconti nella Rete. La proiezione in anteprima del corto è programmata sabato (3 ottobre) alle 16,30 a Villa Bottini nell’ambito del festival LuccAutori.

La storia è stata ambientata nella palestra FighterFamily – Boxe Lucca all’Iti Fermi.  La regia è di Giuseppe Ferlito, direttore della Scuola di cinema Immagina di Firenze ed ha fra i protagonisti Misha Tarasiuk, Lorenzo Provvedi, Silvano Cappellini, Guido Bagnai Focacci e Salvatore Pulzella. Assistente alla regia Tommaso Coli, aiuto regista Massimiliano Nocco, musiche di Giuseppe Sanalitro.

Il profeta del ring, scritto e sceneggiato da Andrea Masotti, si svolge in una palestra di periferia.

Si affrontano un pugile dai bicipiti scolpiti, accompagnato da un allenatore esperto, e un avversario segaligno con il sorriso angelico, intimamente certo di un facile trionfo. La sua fiducia è riposta nei consigli visionari del coach, un allampanato signore in abiti severi che regge tra le mani una Bibbia. Le direttive del coach predicatore ripetono frasi evangeliche che interpretate in senso letterale anche sul ring invitano a subire con gioia le avversità, a offrire l’altra guancia, a non temere per la propria salute corporale perché questa è la giusta strada per il successo.

Fiducioso nei consigli paradossali, versetto dopo versetto, pugno dopo pugno, tutti regolarmente incassati, il pugile ingenuo guidato dal coach predicatore finisce al tappeto. È il momento atteso dal profeta del ring per intervenire e convertire alla misericordia l’avversario. Sarà ascoltato?

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.