Ultimo appuntamento con il festival di videoarte

Appuntamento al Palazzo delle Esposizioni

Dopo il grande successo dell’incontro con Fabrizio Plessi si conclude domani (4 ottobre), al Palazzo delle Esposizioni, la quinta edizione di Over The Real – Festival internazionale di videoarte, in co-produzione ed all’interno del programma del Lucca Film Festival – Europa Cinema.

Il programma di domani prevede dalle 15 alle 17,45 la proiezione delle opere audiovisive a cura di Veronica D’Auria, Lino Strangis e Maurizio Marco Tozzi. A seguire la presentazione del libro di Anna Maria Monteverdi Leggere uno spettacolo multimediale. La nuova scena tra video mapping, interaction design e Intelligenza Artificiale.

Interverranno l’autrice, Francesca Pasquinucci, Davide Giannoni. Interpretare uno spettacolo tecnologico (di prosa, di danza, di lirica) significa collocarlo nella giusta cornice temporale, nel contesto di fruizione per cui è stato pensato  e comprendere le potenzialità, le tematiche e le ragioni drammaturgiche dell’uso di una specifica tecnologia. In questo libro le creazioni teatrali sono lette attraverso le teorie di Lev Manovich, Jay David Bolter, Richard Grusin e Henry Jenkins sulla “cultura convergente”, la “cultura del software” e la tendenza alla “remediation”, cioè al riutilizzo delle vecchie tecnologie.

Dopo un breve sguardo al videoteatro degli anni Ottanta e al teatro digitale degli anni Novanta, ci si concentra sul periodo che va dalle prime coreografie interattive con uso di motion capture alle ultime sperimentazioni con sistemi di intelligenza artificiale. Il libro è arricchito inoltre da interventi di studiosi italiani che illustrano i nuovi formati digitali e le tecnologie di riferimento, nonché da una sezione di schede delle opere tecnoteatrali più significative. Per informazioni e prenotazioni info@overthereal.com

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.