LuccAutori, bilancio ok per l’edizione post-Covid foto

L'artista Bruno Bozzetto disegnerà la copertina 2021 di "Racconti nella rete"

La 26esima edizione di LuccAutori si è conclusa ieri (7 ottobre) a Barga con l’incontro con la giornalista e scrittrice Chiara Lico. Incontro orgazizzato in collaborazione con la Fondazione Giovanni Pascoli.

“Le difficolta nell’organizzare gli incontri sono state molte, come era prevedibile,  ma alla fine ci siamo riusciti con piena soddisfazione di tutti – dice Demetrio Brandi, presidente del premio e del festival letterario -. Grazie agli amici del giornale Buduàr, siamo anche riusciti ad ospitare a Lucca il grande disegnatore e regista Bruno Bozzetto, che ha promesso di realizzare la copertina 2021 di Racconti nella Rete“.

Un festival letterario che grazie al premio Racconti nella Rete è diventato un punto di riferimento nazionale per gli scrittori emergenti e vetrina importante per le proposte letterarie dei personaggi del momento. Organizzato dall’associazione culturale LuccAutori con il sostegno del Comune di Lucca anche quest’anno ha saputo accogliere diversi personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo nonché i venticinque vincitori del premio Racconti nella Rete provenienti da tutta Italia.

Lucca è stata al centro dell’attenzione dei media nazionali. Alla biblioteca sono intervenute le scrittrici Laura Orsolini e Sara Magnoli, all’auditorium Fondazione Banca del Monte, con il Rotary Club, lo scrittore e autore televisivo Giancarlo Governi.

Villa Bottini ha accolto gli incontri con Carlo Cottarelli, Daniela Barbiani, nipote di Federico Fellini, Ennio Cavalli, Vincenzo Mollica. Importanti le collaborazioni con la Fondazione Mario Tobino per le Occasioni Tobiniane (con il coinvolgimento delle scuole del territorio), con l’associazione Italian digital revolution Aidr e con il giornale umoristico Buduàr.

Demetrio Brandi, presidente di LuccAutori e del premio letterario Racconti nella Rete, ha invitato a Lucca i venticinque vincitori del premio Racconti nella Rete – inseriti nell’antologia edita da Castelvecchi – che sono stato intervistati da Elena Marchini. In questa occasione è stato proiettato il corto Il profeta del ring di Andrea Masotti, vincitore della sezione corti del premio, realizzato a Lucca dalla scuola di Cinema Immagina per la regia di Giuseppe Ferlito. Di rilievo la partecipazione del liceo artistico e musicale Passaglia per la realizzazione della mostra Racconti a colori (con i venticinque disegni degli studenti tratti dai racconti vincitori del premio Racconti nella Rete) e quello del fotografo d’arte Stefano Giraldi, curatore della mostra Fellini forever.

Marco De Angelis, Alessandro Prevosto e Dino Aloi per il giornale Buduàr hanno assegnato il premio realizzato da Laura Lapis per il miglior racconto umoristico di Racconti nella Rete a Davide Desantis. Inoltre in rappresentanza di Aidr, l’ingegner Gianfranco Ossino ha consegnato un ipad al più giovane vincitore del premio, Davide Deidda.
Gli incontri sono stati condotti da Maria Elena Marchini. Al pianoforte Giuseppe Sanalitro. Letture di Alexandra Tempesta, Antonella Zanca,Fabio Dostuni, Mario Cenni, Antonella Lucii.

Calato il sipario su LuccAutori prende il via il tour di presentazioni dell’antologia in varie città italiene e la 20esima edizione del premio Racconti nella Rete. Fino al 30 maggio del prossimo anno chi ha un racconto inedito, anche per bambini, oppure un soggetto per cortometraggi può partecipare al premio registrandosi nel sito www.raccontinellarete.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.