Per Lucca Changes i ragazzi del progetto tutor del Comune

Incontro con in giovani nell'auditorium di San Romano: saranno protagonisti della manifestazione in partenza tra poche settimane

Sono più di cento ragazze e ragazzi lucchesi, tutti studenti a cavallo tra le superiori e l’università: e col progetto tutor del Comune di Lucca, durante l’intero anno scolastico affiancano i bambini delle primarie e delle scuole medie, e le loro famiglie, nei compiti e nelle attività didattiche. Tutto con grandissima generosità, senza alcun rimborso spese.

L’amministrazione comunale li ha incontrati nell’auditorium di San Romano, in piena sicurezza. Per ringraziarli, e per fare loro una proposta: saranno protagonisti della prossima edizione di Lucca changes (la manifestazione che quest’anno sostituisce Lucca Comics and Games), in partenza a fine mese.

Per loro una maglietta speciale e, naturalmente nel limite di quello che sarà possibile in base alle prescrizioni per la sicurezza che saranno stabilite a livello nazionale, ingressi agli appuntamenti in programma e iniziative create su misura.

All’incontro in San Romano erano presenti il consigliere comunale delegato alle politiche giovanili Daniele Bianucci, gli assessori Francesco Raspini e Ilaria Vietina, il direttore di Lucca Crea Emanuele Vietina coi suoi collaboratori. Con loro le responsabili di Ctc Di.Re, il gruppo che segue il progetto per conto del Comune di Lucca.

“Grazie a Lucca Crea, questi ragazzi, che s’impegnano nelle famiglie del territorio per aiutare i loro amici più piccoli, saranno protagonisti della manifestazione in partenza tra poche settimane – spiega Daniele Bianucci – Un modo semplice e concreto per ringraziarli, ma soprattutto per valorizzare il loro protagonismo durante una delle iniziative annuali più importanti della Città. Un rigraziamento va al direttore Vietina, ai suoi collaboratori e all’assessore Raspini, che hanno accettato subito con entusiasmo la collaborazione; all’assessora Ilaria Vietina, che per prima ha creduto in questo progetto; alle responsabili di Ctc Di.Re per il loro impegno. Ma soprattutto a questi ragazzi e alla loro generosità. Che belli che sono: un’onda giovane da curare e valorizzare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.