Lucca Comics diventa ambasciatore del fumetto italiano nel mondo

Il ministero degli esteri ha invitato il festival come partner della settimana della lingua italiana nel mondo

Lucca Comics & Games – edizione Changes si fa ambasciatore della lingua e del fumetto italiano nel mondo.

L’importante riconoscimento arriva dal Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, che ha invitato il festival a collaborare attivamente, per il secondo anno consecutivo, alla promozione della creatività nazionale, in occasione della ventesima edizione della settimana della lingua italiana nel mondo (19/25 ottobre), dedicata al tema L’Italiano tra parola e immagini: graffiti, illustrazioni, fumetti.

Per illustrare il ruolo del festival, Francesca Fazzi, presidente di Lucca Crea srl e Giovanni Russo, responsabile dei rapporti istituzionali, sono stati invitati a prendere parte alla conferenza di presentazione (in collegamento video nel rispetto delle norme Covid) che si terrà oggi a Roma.

“Per il festival e per Lucca – commenta Francesca Fazzi – è un onore essere chiamati fra gli attori principali della valorizzazione del rapporto fra parola e immagine, terreno pop di elezione del fumetto, quale portavoce della lingua italiana nel mondo. Lucca Comics&Games è anche questo: un soggetto che produce e che divulga contenuti culturali, come dimostra ampiamente il grande contributo che quest’anno si sostanzia nella quantità e qualità delle iniziative ideate e proposte dal nostro staff, quasi un centro studi a tutti gli effetti, coordinato con competenza e professionalità da Giovanni Russo”.

La collaborazione si esprime su diversi progetti. Dodici Istituti italiani di cultura nel mondo saranno protagonisti di una serie di iniziative speciali: Shanghai, Istanbul, Praga, Los Angeles, Belgrado, Il Cairo, Madrid, Jakarta, Dakar, Lione, Bucarest e Abu Dhabi ospiteranno la mostra dedicata al graphic novel italiano, curata da Giovanni Russo e prodotta da Lucca Comics & Games.

Le attività in programma prevedono sia installazioni in loco che attività digitali, tramite video interviste e contributi multimediali, fruibili su di una piattaforma dedicata. Il progetto internazionale racconta le opere e il lavoro di molti artisti italiani tra i quali: Paolo Bacilieri, Dino Buzzati, Sara Colaone, Manuele Fior, Fumettibrutti, Francesca Ghermandi, Gabriella Giandelli, Vittorio Giardino, Gipi, Igort, LRNZ, Lorenzo Mattotti, Giacomo Monti, Leo Ortolani, Andrea Pazienza, Hugo Pratt, Davide Reviati, Tuono Pettinato, Vanna Vinci, Zerocalcare. Saranno inoltre previsti degli incontri con gli autori in live streaming, in cui il fumetto farà da ponte fra le nazioni.

Abu Dhabi sarà anche al centro di un progetto speciale dedicato al Covid, che avrà tra i protagonisti il fumettista Leo Ortolani.

La collaborazione si attiva anche sul Lucca Project Contest, il concorso promosso da Lucca Comics & Games e organizzato in collaborazione con Edizioni Bd, che da sedici anni valorizza i nuovi talenti del fumetto italiano. Grazie alla collaborazione con il ministero è stato realizzato uno spazio multimediale che ospiterà virtualmente le opere dei 15 finalisti di questa edizione, fin dalla loro genesi: a partire dalla Settimana della lingua italiana e fino a fine anno, gli Istituti italiani di cultura di tutto il mondo potranno accedere a questo sito multilingue (italiano, inglese, francese, spagnolo e coreano) per scoprire come si realizza un progetto, chi sono i partecipanti, chi il vincitore, e quale è il percorso che porta dall’ideazione di un fumetto alla sua pubblicazione.

Oltre alla piattaforma web, le opere dei finalisti del Project Contest saranno portate in mostra negli Istituti italiani di cultura di tutto il mondo.

In totale, le produzioni di Lucca Crea saranno presenti in ben 42 istituti italiani, la metà dell’intera rete mondiale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.