Centro studi Boccherini, Mangani nuovo presidente

Il vice scelto dall'assemblea dei soci è Francesca Pacini

Marco Mangani è il nuovo presidente del Centro studi Luigi Boccherini, eletto all’unanimità dall’assemblea dei soci il 24 ottobre scorso. L’assemblea dei soci ha provveduto anche all’elezione del nuovo vicepresidente nella persona di Francesca Pacini.

Marco Mangani è docente di musicologia e storia della musica al dipartimento Sagas dell’Università di Firenze, e collabora regolarmente con la Universidad Autónoma de Madrid. Fa parte del comitato scientifico di Philomusica on-line, rivista del dipartimento di musicologia e beni culturali dell’Università di Pavia, e del consiglio editoriale della collana Estudios de Música y Musicología; è inoltre l’attuale direttore della Rivista italiana di musicologia, organo ufficiale della società italiana di musicologia.

Ha scritto saggi sulla polifonia del Rinascimento, sulla musica strumentale italiana del Settecento e sul jazz. Tra i suoi più recenti contributi, un volume sulle sinfonie di Luigi Boccherini (Firenze, Olschki, 2019, curato assieme a Matteo Giuggioli e Germán Labrador) e l’edizione critica del secondo libro dei madrigali di Carlo Gesualdo principe di Venosa (Kassel, Bärenreiter , 2020).

Fin dal 2005 è entrato a far parte del comitato scientifico del Centro studi Luigi Boccherini, nel quale ha anche ricoperto le cariche di segretario tesoriere e di vicepresidente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.