Per Lucca Changes c’è Calamus, il fumetto che critica tecnologia e mass media

Il primo capitolo della saga in mostra al ristorante Olio su Tavola

Un ragazzo qualunque, Gabriele, viene tirato dentro ad un vortice di eventi che lo porteranno a salvare il mondo e alcuni generi letterari dalla supremazia degli incubi, guidati da un certo Lucas Ride: la trama di Calamus – il nuovo fumetto di Astromica Edizioni – arriva anche a Lucca con una mostra durante Lucca Changes 2020 – la nuova edizione di Lucca Comics & Games.

L’opera si propone come velata critica sociale verso la tecnologia e la società dei mass media, quella in cui le persone lentamente stanno perdendo la voglia di leggere un buon libro e lo barattano sovente con una serie tv o un film. Il protagonista si muove in diversi universi paralleli al suo, fantasy, horror, fantascientifico/steampunk – e il mondo degli incubi – per cercare di ridare importanza e nuova luce alla letteratura seguito dai personaggi inventati e dimenticati dagli autori che hanno, oltre che smesso di leggere anche perso la fantasia di scrivere dei propri personaggi e dei loro mondi.

Il fumetto è stato realizzato da un’idea – scartata inizialmente – di Riccardo Mori: ha preso vita con la sua sceneggiatura grazie a Pierfrancesco Buonomo, autore di Lucca, disegnatore alla Maria Pacini Fazzi editore per la testata di Lucca a fumetti: Misteri e Leggende” che ne disegna le matite; Gianni Spadoni, autore di Cecina, che ne realizza le chine; Diego Dari, autore di Piombino, che ne realizza i colori. Il primo capitolo della saga di Calamus sarà in mostra al ristorante Olio su Tavola nei giorni di Lucca Changes e sarà inserito nel programma non ufficiale della manifestazione chiamato Lucca off.

Il volume uscirà in formato cartaceo da domani (30 ottobre) e sarà acquistabile al negozio Il Collezionista, in piazza San Giusto, a Lucca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.