Su il sipario al teatro del Giglio su Lucca Changes, l’edizione virtuale dei Comics foto

A Lucca il sottosegretario alla cultura Vito Crimi e il direttore degli Uffizi di Firenze Eike Schmidt. Domani un'altra giornata di appuntamenti in streaming e on line

Ci siamo. Si è alzato il sipario oggi (29 ottobre), ufficialmente alle 17, con le prime iniziative di Lucca Changes, l’edizione inedita di Lucca Comics & Games.

Ospiti speciali dell’inaugurazione il sottosegretario alla cultura Vito Crimi e il direttore delle Gallerie degli Uffizi di Firenze Eike Schmidt. Gli ospiti hanno visitato la mostra dedicata a Gianni Rodari all’ex Cavallerizza in piazzale Verdi insieme al sindaco Alessandro Tambellini; quindi insieme hanno presentato una recente acquisizione d’arte del museo al ridotto del Teatro del Giglio. Dopodichè Crimi e Schmidt hanno partecipato all’inaugurazione ufficiale dell’edizione di quest’anno, sempre nel teatro cittadino.

Dopo la presentazione anche una visita in prefettura a Palazzo Ducale e il tour per la mostra dedicata ai sognatori, i ‘dreamers’, gli autori dei manifesti dell’edizione 2020 di Lucca Changes

Le foto di Paolo Pinori

La ‘prima’ al teatro del Giglio

Con il saluto istituzionale del ministro degli esteri e della cooperazione internazionale Luigi Di Maio, letto dal direttore del Festival, Emanuele Vietina, sul palco del Teatro del Giglio si è aperta ufficialmente la nuova edizione di Lucca Comics & Games – Edizione Changes.

“La vostra iniziativa contribuisce a promuovere un settore, quello dell’editoria e delle industrie creative, in cui l’Italia primeggia ed è conosciuta e apprezzata a livello internazionale – si legge nel saluto -. Lo abbiamo toccato con mano e ne abbiamo discusso in occasione della 20esima edizione della Settimana della lingua italiana nel mondo, conclusasi con successo qualche giorno fa e incentrata proprio sul fumetto, la graphic novel e la letteratura per ragazzi”.

Il ministro ha sottolineato poi come “La Settimana della lingua sia  stata l’occasione di una collaborazione particolarmente proficua con “ucca Comics & Games”.

Il direttore degli Uffizi Eike Schmidt, insieme alle autorità cittadine, e al viceministro degli Interni Vito Crimi e alla presidente di Lucca Crea, Francesca Fazzi hanno visitato la mostra dedicata ai 100 anni di Rodari e quella realizzata a Palazzo Ducale Dream On, accolti dal presidente della Provincia Luca Menesini. Entrambe le mostre, come tutto il programma del festival, saranno godibili on line, anche nei mesi dopo il festival.

Durante la cerimonia di apertura, Lucca Comics & Games ha reso eterne le mani di Silvia Ziche, una delle più apprezzate autrice italiane del fumetto. Il calco delle mani della Ziche andrà ad arricchire l’ideale Walk of Fame dei più grandi artisti italiani e internazionali raccolte in questi anni, come Frank Miller, Milo Manara, ma anche attori come Sir Patrick Stewart o scrittori come Terry Brooks.

Un quadro da Lucca per gli Uffizi

Per l’inaugurazione è stato presentato al teatro del Giglio uno dei più recenti acquisti effettuati dalle Gallerie degli Uffizi, l’autoritratto giovanile del pittore settecentesco Bernardino Nocchi (Lucca 1741 – Roma 1812). 

Lucchese di nascita e formazione, nel 1769 Nocchi si trasferì a Roma dove prevalentemente operò – pur mantenendo rapporti con la città natale – grazie a importanti committenti, tra cui la corte pontificia e l’alta curia romana. La grande pala d’altare con L’apoteosi dei santi Pudenziana, Novato e Timoteo (1803) nella chiesa di Santa Pudenziana a Roma è un magnifico esempio del suo stile, dove l’enfasi neobarocca si unisce a ricordi della pittura di Guido Reni e del classicismo secentesco bolognese: in questo allacciandosi alle novità neoclassiche del suo amico Antonio Canova, che probabilmente – nel suo ruolo di ispettore generale delle belle arti e antichità dello Stato Pontificio – l’aveva raccomandato per quella commissione.

Nell’ambito della pittura lucchese del Settecento, la figura di Nocchi può essere senz’altro considerata la più rilevante nella generazione di artisti successiva a quella di Pompeo Batoni.

Nell’autoritratto appena acquistato dagli Uffizi il pittore mostra orgogliosamente in primo piano gli strumenti del mestiere: la tavolozza, i pennelli ancora intrisi di colore, e un dipinto cui sta lavorando, raffigurante un satiro e un amorino, sul cui margine superiore è la data 1763. Ecco dunque l’aspetto di Bernardino a ventidue anni, giovane di sobria e raffinata eleganza – come si nota dalla bella vestaglia di seta a righe, dalla frusciante cravatta a fiocco e dall’acconciatura curata –  che ben presto (già nel 1766) diventerà associato all’Accademia lucchese di pittura e scultura, divenendone a partire dall’anno successivo uno dei quattro direttori.

Alla presentazione del dipinto, hanno preso parte il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt, il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini e la presidente di Lucca Crea Francesca Fazzi.

“Alla galleria degli autoritratti degli Uffizi – commenta il direttore Eike Schmidt – si aggiunge un importante protagonista dell’arte toscana del settecento, attivo prevalentemente nella capitale come il suo concittadino e predecessore Pompeo Batoni. La sua vocazione neobarocca non gli impedì di diventare amicissimo e di Antonio Canova, che ne intuiva le grandi doti e che gli aveva fatto riprodurre in pittura alcune sue sculture. Con il suo autoritratto, Bernardino Nocchi porta agli Uffizi una testimonianza ulteriore di quella grande stagione artistica romana agli albori del neoclassicismo, in cui erano tuttavia ancora vivi gli ultimi fuochi della pittura secentesca”.

“Bernardino Nocchi – dice il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini – con il suo autoritratto diventa un ambasciatore importante fra Lucca e Firenze, fra gli Uffizi, uno dei maggiori musei del mondo, e Lucca Comics & Games che ben rappresenta un vitale e diffuso ramo della produzione artistica contemporanea. Ringrazio il direttore Eike Schmidt per aver voluto presentare questo prezioso acquisto a Lucca con un doppio significato: rinsaldare le relazioni artistiche che hanno sempre fortemente legato le due città ma anche come mezzo per promuovere il patrimonio figurativo dei nostri musei fra le generazioni più giovani”.

L’arte – aggiunge infine la presidente di Lucca Crea Francesca Fazzi –  non ha solo un grande valore culturale, ma è anche un potente motore per la promozione e l’immagine del nostro territorio e della Toscana: una regione che continua a fare dell’arte e della cultura una proposta viva”.

Il programma di domani

Dopo la giornata inaugurale, le community di appassionati di fumetto, gioco, serie tv, cinema, arte e narrativa del fantastico potranno continuare a partecipare all’evento comodamente da casa.

Continuano domani (30 ottobre) gli appuntamenti online, con incontri, racconti, annunci e sorprese per tutti. Gli eventi sono disponibili negli orari indicati qui.

Domani si comincia alle 11 con la presentazione di Riff, la Rete italiana Festival di fumetto, cui aderisce anche Lucca Comics & Games. I Festival italiani dedicati al fumetto si associano in una rete nazionale e, nel quadro di un accordo con il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo proiettato al futuro, presentano le prime iniziative rivolte a tutta la filiera del fumetto. Sono i primi passi di una “politica nazionale” per il fumetto? Ne discuteranno Margherita Guccione (Mibact – Direttore generale creatività contemporanea), Luca Maggi (Mibact – dirigente responsabile settore cultura del fumetto), Claudio Curcio (Comicon Napoli), Antonio Mannino (Etna Comics), Stefano Piccoli (Arf!), Alberto Polita (Treviso Comic book Festival), Giovanni Russo (Lucca Comics & Games), Matteo Stefanelli (Comicon Napoli).

Tra gli appuntamenti imperdibili tornano poi i consueti e attesissimi annunci lucchesi sulle future novità editoriali di Edizioni Star Comics con Stand up Keynote con Yoko Yamada (alle 12.30), movimentati quest’anno da una guest star d’eccezione: la stella nascente della scena stand-up comedy italiana Yoko Yamada.

Poi lo Speciale comics will break your heart – Le parole che non ti ho disegnato in collaborazione con Bao Publishing (alle 14) con Zerocalcare, Brian Freschi, Ilaria Urbinati, Flavia Biondi, Teresa Radice e Stefano Turconi, Sergio Gerasi.
Da segnare in agenda la live performance d’eccezione Aldobrando – Concerto disegnato (alle 18.30) per celebrare l’uscita italiana di Aldobrando, il nuovo atteso graphic novel di Gipi con i disegni spettacolari di Luigi Critone, che disegnerà dal vivo i personaggi del fumetto sulle note dell’ensemble Concentus Lucensis (Linda Severi, Elisa Severi e Fabio Tricomi) e spazierà tra vari generi della musica del Medioevo.

Si parlerà di parità e identità di genere con M¥SS Keta e FumettibruttiGender Power (alle 18) dove la cantautrice e la fumettista saranno protagoniste di un panel moderato dalla giornalista Marta Perego.

Per quanto riguarda l’Area movie a cura di Qmi, direttamente dalla serie originale italiana, Suburra – la serie, disponibile dal 30 ottobre su Netflix, Alessandro Borghi, Giacomo Ferrara e Filippo Nigro ripercorreranno insieme il lungo viaggio di questa epica saga iniziato nel 2017 e giunto ora all’attesissimo atto finale (alle 17), mentre alle 19 la regista Floria Sigismondi presenterà l’atteso film horror The Turning – la casa del male ispirato al romanzo Il giro di vite di Henry James.

Tanti gli appuntamenti dedicati al videogioco nel venerdì di Lucca Changes si parte in mattinata col grande torneo competitivo di Tekken 7 (alle 10), organizzato dagli amici di Tgm in collaborazione con Western digital. Appuntamenti imperdibili per gli appassionati di cultura pop in generale La Soffitta di DocManhattan – La lunga strada di fumetti e videgiochi (alle 12) talk tematico a cura di Alessandro ‘DocManhattan’ Apreda, e Così Parlò Sabaku: Demon’s Souls, Hidetaka Miyazaki e il seme dei soulslike (alle 14) un viaggio all’interno dell’apprezzatissimo genere dei soulslike, in vista della versione Next-Gen di Demon’s Souls con lo YouTuber Michele “Sabaku” Poggi. Infine, da non perdere, il talk di approfondimento sulla Next Gen dove si parlerà di PS5 e Xbox Series X, senza tralasciare l’irrinunciabile Pc. Con Paolo Besser e Claudio Magistrelli di Tgm (alle 15).

Per chi ama i giochi da tavolo e di ruolo il ritrovo è con Giocare il Signore degli Anelli: ieri, oggi (alle 19), dove ci si chiederà come è cambiato l’immaginario di Tolkien che è stato alla base di molti giochi da tavolo, di ruolo e di carte sin dagli anni Settanta. Per chi volesse concludere la giornata giocando sarà in streaming live l’ultima puntata della nuova stagione di Drawing & Dragons (alle 21) dove Lorenzo Fantoni, Lorenzo Magalotti, Roberto Recchioni, Dario Sicchio, Riccardo Torti e Denise Venanzetti, masterati da Nicola Degobbis e con l’ospite speciale Daniele Bossari, porteranno a conclusione questa avventura. Riusciranno a sopravvivere anche questa volta?

La giornata si conclude con un omaggio a tutti i sognatori e l’incontro Dream On! (alle 21) con i Dreamers che hanno sognato Lucca Comics & Games per sentire come immaginano il futuro. E in contemporanea si vola tra le stelle con Lo spazio raccontato da Topolino una raccolta di 7 storie Disney realizzate in collaborazione con la Panini nel corso dell’ultimo decennio sotto la supervisione dell’Asi (Agenzia Spaziale Italiana) più l’inedito Paperino e la missione improbabile, per la sceneggiatura di Alessandro Sisti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.