Un nuovo volume con le omelie domenicali di Fratel Arturo Paoli

Gridare il Vangelo con tutta la propria vita è edito da Gabrielli Editori

A cinque anni dalla morte di Fratel Arturo Paoli, per l’infaticabile e faticosa opera di Dino Biggio che ha ricevuto verbalmente e per testamento da lui l’investitura di “autentico interprete del suo pensiero”, vede la luce il terzo volu­me – Anno liturgico B – della trilogia delle Omelie domenicali di fratel Arturo, registrate da Dino Biggio o da altri che ne han­no fatto dono.

Il volume si intitola Gridare il Vangelo con tutta la propria vita ed è edito da Gabrielli Editori.

In questo modo, Dino Biggio ha messo a dispo­sizione delle generazioni future le dodici ceste di pane avanzato della Parola, ruminata dal profeta Arturo Paoli e lasciata libera per le vie del mondo, a disposizione di un pubblico sempre più numeroso. Il libro non riporta solo il pensiero di fratel Arturo, ma la sua anima e il suo sogno di realizzare il progetto di Gesù che Teilhard de Chardin definisce con amouriser le monde e che fratel Arturo rende con amorizzare il mondo, cioè rende­re amore il mondo.

“Seguire l’Anno liturgico B – dice la presentazione – alla scuola mite, umile e rivoluzionaria di Arturo Paoli non significa ascoltare un commento, ma spezzare col Pane la vita, con la vita il progetto del regno di Dio. Ciò che colpisce nella lettura di tutte le omelie è la sintesi magistrale tra spiritualità e teologia, tra aderenza al testo biblico e anelito dello spirito, tra esperienza e formazione teologica”.

Arturo Paoli Figura straordinaria di missionario e mistico, appartenente alla congregazione dei Piccoli fratelli del Vangelo, Arturo Paoli nacque a Lucca nel 1912 e per quarantacinque anni condivise l’esistenza durissima dei popoli dell’America Latina, facendo della povertà e delle disuguaglianze sociali che seguano la loro vita i temi della sua predicazione e della sua ricerca di fede. Fedele fino all’ultimo al messaggio di liberazione di Gesù, ha sempre proclamato la necessità di un cristianesimo schierato al fianco degli oppressi, in ferma opposizione all’economia neoliberista che è all’origine della loro condizione. Rientrato definitivamente in Italia nel 2006, ha vissuto a San Martino in Vignale  alla casa Beato Charles de Foucauld fino al giorno della sua morte, avvenuta il 13 luglio 2015.

Dino Biggio Nato nel 1944 a Calasetta, in Sardegna, ha svolto l’attività di bancario fino al pensionamento. Dal 2006 cura la trascrizione dei discorsi di Arturo Paoli, nel rispetto delle indicazioni da lui ricevute. Per le Edizioni La Collina ha già curato Svegliate Dio! (2007) e Gridare il Vangelo con tutta la propria vita. Anno liturgico A e C”(2015) di Arturo Paoli, ed è stato coautore con lui di Dio nella trasparenza dei poveri (2011). Con Arturo Paoli ha pubblicato anche Mi formavi nel silenzio (Edizioni Paoline, 2012).

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.